Skip links

Il sindaco Morini una certezza per la città di Alatri

Il sindaco Morini una certezza per la città di Alatri

Assessore Buschini, domenica secondo turno per l’elezione del sindaco di Alatri. Perché i cittadini dovrebbero riconfermare la fiducia a Morini?

Giuseppe Morini è un sindaco che la città ha già sperimentato. Una persona seria, affidabile, competente. Morini è il sindaco di tutti i cittadini, il custode dell’identità di Alatri. Un amministratore che ha governato bene, risanando i conti disastrati del Comune e dando vita ad una serie di progetti che hanno permesso la reale rinascita di Alatri. Una persona che si è dimostrata capace di aggregare e che sa raccogliere in consiglio comunale idee, iniziative e istanze da tutti e per un unico interesse: migliorare la qualità della vita dei cittadini. Giuseppe Morini, in sostanza, è l’unico in grado di parlare all’intera città.

E’ stata una campagna elettorale dai toni aspri, è capitato anche che si superasse il limite in alcuni frangenti. Qual è la sua valutazione?

La campagna elettorale, per una città come Alatri, ha sempre rappresentato un’occasione di discussione sui programmi, sui progetti e sulle idee per lo sviluppo della città. Per confrontarsi ed anche per contrapporsi. Mi spiace constatare, però, che in questa tornata i toni sono andati oltre la discussione politica, anche se non è mai troppo tardi per correggere questa impostazione.

Quanto ai programmi?

Il secondo turno sta dimostrando che noi abbiamo in mente un progetto per Alatri, mentre gli altri discettano dei nostri programmi senza uno straccio di idea. Viviamo una realtà dove si discute sempre meno del merito, ma poi ci sono fatti inconfutabili che vanno chiariti: in questi anni, la Regione Lazio e il Comune, hanno fatto, insieme, un grande lavoro per Alatri. L’amministrazione è sempre stata pronta a recepire tutte le sollecitazioni, a rispondere ai bandi, ad essere in grado di progettare e portare avanti le possibilità che la Regione ha messo in campo. Morini ha governato bene la città e, soprattutto, ha le caratteristiche e la squadra giusta per continuare ad amministrare nel migliore dei modi nei prossimi anni. Pavia si sta affidando alle promesse, con argomenti, mi spiace sottolinearlo, anche superati. Morini, di contro, ha la capacità di poter raccontare ciò che ha messo a disposizione per la città e anche di progettare il futuro migliore per Alatri.

A proposito di risultati importanti, in molti sottolineano che grazie al lavoro dell’amministrazione Morini e della Regione Lazio si è finalmente messo in sicurezza l’Ospedale San Benedetto.

Inutile nascondere i rischi percorsi dal San Benedetto negli anni addietro. Per questo non erano affatto strumentali le proteste e le iniziative poste in essere da comitati e cittadini. Poi c’è stato un lavoro, importante, e che la città ci sta riconoscendo, svolto dall’amministrazione e dal sottoscritto in Regione. Oggi il San Benedetto è in sicurezza ed iniziamo ad avere le risorse per investire, ancora maggiormente, su personale ed apparecchiature moderne: Alatri, ad esempio, è diventata punto di riferimento provinciale per interventi in Day e Week Surgery. Siamo passati dal rischio di chiusura all’ampliamento dei servizi.

Ora si discute su quali investimenti puntare per il rilancio definitivo della struttura

Vero, ma se non lo avessimo messo in sicurezza i discorsi sarebbero stati diversi. Io non accuso nessuno, ma è innegabile che in molti hanno sperato nella chiusura del San Benedetto per avere argomenti in campagna elettorale. In molti temevano il giudizio positivo dei cittadini nei nostri confronti per i risultati ottenuti in difesa del San Benedetto, cosa che sta accadendo e che ci inorgoglisce. Ma ora non bisogna abbassare la guardia e continuare insieme il lavoro per la sanità nel territorio.

In conclusione, sta emergendo un consenso crescente intorno la figura del sindaco Morini?

La città è unita intorno al sindaco Morini, è evidente. Ciò, sottolineo, non è assolutamente il frutto di ‘accordi o accordicchi’, ma deriva dalla consapevolezza da parte dei cittadini di volersi affidare ad un sindaco diventato un riferimento per la città e capace di rappresentare tutti.

Ufficio Stampa 

 

Return to top of page