Skip links

Presentate sei iniziative di RomaNatura per i parchi del Lazio

Presentate sei iniziative di RomaNatura per i parchi del Lazio

Presentati questa mattina dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, dall’Assessore all’Ambiente Mauro Buschini e dal Commissario Maurizio Gubbiotti i progetti dell’ente regionale RomaNatura  volti a promuovere la rieducazione sociale, la valorizzazione della green economy, la riqualificazione dei parchi e delle aree urbane.

LIBERAVERDE: IL VERDE IN LIBERTA’

Il progetto è mirato a favorire il percorso di rieducazione, integrazione e recupero dei detenuti attraverso lo svolgimento di attività di pubblica utilità con l’obiettivo di fornire supporto nel processo di conservazione e valorizzazione del territorio. Il progetto ha come area d’intervento quella “del verde sociale”, ovvero la pratica che attraverso iniziative in ambito ambientale intende favorire l’inserimento lavorativo e il recupero terapeutico di soggetti svantaggiati.  I detenuti saranno chiamati a eseguire diverse opere di manutenzione ordinaria e straordinaria nei Parchi gestiti dall’Ente RomaNatura.

TERRA DEL FUTURO: ROMANATURA IN CAMPO

Il progetto valorizza i soggetti pubblici e privati interessati alla green economy. Terra del Futuro è dedicato alle buone pratiche di vita, di governo e d’impresa verso un futuro equo e sostenibile. Si svolgerà in un fine settimana autunnale ed avrà una parte espositiva dedicata ai produttori e alla quale saranno invitati anche gli altri parchi della regione, ed una parte con seminari, presentazioni di libri, proiezioni e dibattiti. Il luogo della due giorni sarà la Riserva di Decima Malafede.

VALORIZZAZIONE PIANORO DI PROBA PETRONIA

Il progetto di tutela e valorizzazione del Parco del Pineto,  parte con l’obiettivo prioritario di rendere la zona pulita e sicura, attraverso strategie di gestione finalizzate non solo alla conservazione ma anche allo sviluppo delle piene potenzialità del territorio.

Il progetto promuove programmi di educazione naturalistica per favorire un comportamento più rispettoso e consapevole nei confronti dell’ambiente, migliorando la fruibilità di uno dei polmoni verdi più grandi della città con i suoi 240 ettari. Queste finalità vogliono essere raggiunte anche con il coinvolgimento attivo delle associazioni territoriali con le quali intendiamo sottoscrivere un protocollo d’intesa.

AREA CANI: PARCO REGIONALE URBANO DEL PINETO

Oggi nelle aree urbane italiane si giocano alcune delle principali sfide del Paese ed anche quella per rinnovare la complessa e plurale relazione con gli animali e la crescente presenza degli stessi in città. Nel privato, ci sono carenze di prevenzione veterinaria e di educazione, ma nel pubblico vi sono carenze di strategie coordinate, efficaci e incentrate su obiettivi di sanità pubblica.

Il progetto è pensato per una fruizione sempre più corretta dell’area dedicata nel Parco Urbano del Pineto, affrontando anche il problema dell’accessibilità dei cani nella stessa zona.

Come chi si concede una pausa e passeggia per i parchi della città deve poterlo fare in un’area pulita ed accogliente, anche i cani necessitano di correre e giocare in libertà.  Attraverso il progetto “Area Cani” si adotta la soluzione di dividere le aree verdi del parco urbano del pineto in settori con fruibilità diversificata, realizzando un’area verde, dove i cani possano socializzare con i loro simili. Un luogo di socializzazione aperto a tutti per facilitare la serena convivenza di persone e cani.

Progetto “Bosco di Capocotta” – Macchia di Capocotta
Progetto per la sperimentazione di un laboratorio didattico-scientifico nella Macchia di Capocotta all’intero della Riserva Naturale di Decima Malafede.
Il Progetto sarà realizzato grazie all’affitto dell’area, già in atto, presso la cosiddetta “Macchia di Capocotta”, area con particolari caratteristiche uniche nel suo genere, in termini di accessibilità, integrità ambientale, valenza naturalistica e ricchezza di biodiversità.
Un’area particolarmente idonea per condurre studi e approfondimenti scientifici della fauna e della flora tesi anche alla pianificazione di un corretto monitoraggio del resto del territorio.

“NaturalMente alla Casa del Parco” – Riserva Naturale Valle  dell’Aniene
Il progetto intende proporre ad un pubblico sempre più ampio e variegato momenti di approfondimento, conoscenza e sperimentazione intorno ai temi della conservazione dell’ambiente naturale, dell’orticultura, dell’alimentazione e della salute.
Incontri corsi e laboratori che si terranno presso la Casa del Parco della Riserva Naturale Valle dell’Aniene e che avranno un pubblico di volta in volta diverso per età e tipologie:
bambini, famiglie, studenti, gruppi di disabili, orticoltori, appassionati di autoproduzioni ed artigianato.
Il filo conduttore delle iniziative sarà la ricerca di un rapporto equilibrato con la natura e le risorse naturali ma anche con se stessi e il mondo delle relazioni che circonda ogni cittadino.

Return to top of page