Skip links

NATALE, REGIONE LAZIO: AL VIA LE FESTE DELLE MERAVIGLIE

NATALE, REGIONE LAZIO: AL VIA LE FESTE DELLE MERAVIGLIE

A Frosinone ecco gli eventi alle grotte di Pastena e Collepardo. Oltre 500 iniziative tra cultura, spettacoli dal vivo, tradizione, natura ed enogastronomia.

Con un contributo di 1 milione di euro, finanziati oltre 200 Comuni del Lazio.

Si accendono le luci sul Natale della Regione Lazio con La Festa delle Meraviglie. Fino al 12 gennaio in ogni angolo delle cinque province, tantissimi appuntamenti per celebrare insieme le festività più amate: dai classici mercatini di Natale, i presepi viventi, i concerti con i canti tradizionali natalizi agli spettacoli teatrali, i laboratori per bambini, le passeggiate nei boschi e tanto altro ancora. Non mancheranno gli eventi dedicati alla tradizione enogastronomica del territorio, con i piatti tipici natalizi della cucina laziale, e il classico incontro con Babbo Natale e la Befana, tanto amati dai bambini.

Su tutto il territorio si respirerà l’atmosfera del Natale anche grazie a un avviso pubblico della Regione che con circa 1 milione di euro ha finanziato interessanti iniziative – presepi, concerti, percorsi enogastronomici, giochi di luci e molto altro –  in 213 Comuni del Lazio. Centinaia di eventi nel segno dell’autenticità e del folclore in un ricco calendario di iniziative dedicate a tutti, grandi e bambini: un’occasione unica per vivere insieme il Natale ma anche per conoscere le tante e diverse tradizioni dei paesi del Lazio e scoprire l’immenso patrimonio culturale e paesaggistico della nostra Regione.

Da non perdere il ricco calendario di eventi in programma nelle aree protette di Parchi regionali, Riserve naturali, Monumenti naturali e Parchi nazionali: presepi, mercatini, villaggi di Natale, ma anche passeggiate nella natura, archeotrekking, ciaspolate e birdwatching tra i boschi. Nello splendido Castello di Santa Severa torna Il Villaggio di Natale, un luogo magico per bambini e famiglie; all’insegna dell’innovazione è il Natale di Zagarolo, invece, con tanti eventi ospitati nel meraviglioso Palazzo Rospigliosi. Anche le Grotte di Pastena e Collepardo si vestiranno a festa con presepi viventi, concerti e le eccellenze culinarie del territorio. E poi il teatro, la danza e la musica allo Spazio Rossellini, nella Rete dell’ATCL e al WeGil. Spazio anche all’enogastronomia con gli eventi di Arsial, Agro Camera e Lazio Innova: tante degustazioni ma anche laboratori, show cooking, percorsi culinari, mercatini e molto altro ospitati in diversi luoghi della Regione tra cui WeGil, Palazzo delle Esposizioni, Fiera di Roma ma anche diversi mercati rionali e in alcuni punti vendita Unicoop Tirreno.

Sarà un Natale all’insegna della solidarietà. Grazie a un avviso pubblico dedicato ai Distretti socio-sanitari del Lazio, con un contributo di circa 350 mila euro, nel periodo natalizio verranno distribuiti circa 17.500 tra pasti e pacchi alimentari a persone con fragilità sociali nelle mense di tutto il territorio, ma anche in luoghi gestiti dal terzo settore e nelle mense parrocchiali. Un’importante azione di contrasto alla povertà nel pieno spirito natalizio che restituisca dignità ai meno fortunati: un’unica grande tavola che, per la festa delle feste, abbracci tutti, nessuno escluso.

Con lo stesso spirito, il Natale della Regione Lazio arriverà anche in diversi ospedali del territorio con rappresentazioni teatrali, concerti di musica classica e cori di canti natalizi, proiezioni di pellicole di Natale, presepi, pranzi natalizi, galà di beneficenza, mercatini, sfilate e tanto altro. Tra le corsie, giungeranno anche Babbo Natale e la Befana per consegnare un dono e un sorriso a coloro i quali sono costretti alla degenza durante le festività.

NATALE NEI COMUNI

Sono 213 i Comuni che con centinaia di iniziative animeranno queste Feste delle meraviglie su tutto il territorio grazie a un avviso pubblico della Regione Lazio. Con un contributo di circa 1 milione di euro verranno realizzati mercatini, presepi, concerti, spettacoli, giochi, degustazione di prodotti enogastronomici locali: in ogni comune saranno tantissime le occasioni di incontro nel pieno spirito delle feste per un Natale all’insegna della condivisione, della convivialità ma anche della solidarietà. Tante occasioni per scoprire il ricchissimo patrimonio culturale e naturalistico del Lazio: tra un canto e una cioccolata calda si potrà passeggiare tra le strade addobbate a festa, scoprire le usanze locali, ritrovare le atmosfere di una volta ma anche, sempre nel rispetto della tradizione, coniugare il folclore con i temi di più stretta attualità come l’ecologia e la sostenibilità ambientale con presepi e alberi di Natale realizzati con materiali di riuso. Un calendario ricchissimo, dunque; per scoprire cosa fare durante le festività è possibile consultare il programma completo su www.visitlazio.com.

GROTTE DI PASTENA E COLLEPARDO

Imperdibili gli appuntamenti previsti alle Grotte di Pastena. Il 26 dicembre si rinnova l’appuntamento con la 16^ edizione del Presepe Vivente, che vede la compartecipazione del Comune di Pastena. Uno spettacolo unico in uno scenario da sogno tra laghetti, stalattiti e stalagmiti che i visitatori potranno ammirare nel corso della visita guidata apprezzando le bellezze speleologiche e vivendo contemporaneamente la magia del Natale. Lungo il percorso esterno sarà possibile inoltre degustare prodotti enogastronomici e tipici del territorio. Il 28 dicembre, oltre a visitare il Presepe vivente, i bambini potranno fare un incontro speciale con Babbo Natale mentre il 4 gennaio sarà la Befana ad allietare i piccoli visitatori. Il 29 dicembre e il 5 gennaio si potrà assistere a concerti di musiche tradizionali natalizie, figuranti in costume tipico faranno scoprire al pubblico le storia e le tradizioni locali e, ancora, saranno allestiti stand enogastronomici per conoscere e gustare le eccellenze del territorio. Ultimo appuntamento il 6 gennaio con l’arrivo della Befana nelle Grotte che, girando tra i visitatori, distribuirà dolci ai bambini; per i più grandi, ancora tanti ritrovi enogastronomici.

Anche le Grotte di Collepardo si vestiranno a festa. Il 26, 28 e 29 dicembre e il 4 e 5 gennaio, le Grotte faranno da sfondo a una rappresentazione storica della Natività. E non solo: anche qui i più piccoli potranno vivere l’emozione di sedere sulle ginocchia di Babbo Natale (il 26, 28 e 29 dicembre) e di incontrare la Befana (il 4 e 5 gennaio). Appuntamento il 6 gennaio con un suggestivo concerto in cui risuoneranno le più note melodie natalizie gustando nel frattempo i sapori tipici del territorio nei diversi stand enogastronomici.

Il programma completo delle iniziative è consultabile su

www.visitlazio.com

 

3 dicembre 2019

Return to top of page