Skip links

Mobilità e trasporti

Nel 2013 non un euro veniva investito in viabilità e mobilità. La Cotral aveva 347 milioni di debiti, eravamo in debito con Trenitalia e non si effettuavano lavori di manutenzione della rete stradale regionale. In 5 anni abbiamo consegnato 26 nuovi treni regionali, 420 autobus e comprati altri 400.

pendolari trasportati

113800000

nuovi autobus consegnati

420

interventi di manutenzione stradale

171

treni nuovi

83%

milioni di euro per la mobilità sostenibile

50

Più treni

Abbiamo sostituito l’83% dei treni sulle linee ferroviarie del Lazio. Il piano di investimenti che la Regione ha firmato con Trenitalia ha previsto l’entrata in servizio di 11 convogli Jazz e 19 carrozze Vivalto, in aggiunta alle 130 carrozze già consegnate, ai 5 treni Jazz per il Leonardo Express e a 26 nuovi locomotori. Inoltre abbiamo già impegnato con il nuovo contratto di servizio un investimento di 500 milioni di euro per 20 treni jazz, 114 vetture Vivalto, 46 Tafrevampizzati e nuove tecnologie che andranno a completare il rinnovamento del restante 17% dei mezzi. Per quanto riguarda la tratta Cassino-Roma i nuovi treni sono passati dal 38% al 77% e i posti per i viaggiatori sono aumentati da 72.000 a 79.000 al giorno.

Più qualità

Con i treni nuovi è migliorata complessivamente la qualità del servizio. Dalle ultime indagini, effettuate a bordo, il 75,7% dei passeggeri si è dichiarato soddisfatto del servizio: +8,1% rispetto al 2014. Siamo riusciti a rendere il servizio più puntuale. Nel 2016 il 92,8% di treni ha rispettato l’orario previsto, un aumento del 7% rispetto al 2014. Inoltre, con il nuovo contratto di servizio è previsto un addetto alle pulizie fisso a bordo di ogni treno.

Stazioni migliori

Sono partiti i lavori di ammodernamento della stazione di Cassino, che prevedono il restyling, la ristrutturazione del sottopasso, due ascensori e un montacarichi per le persone con disabilità motoria. Insieme a Cassino anche le stazioni di Frosinone, Ferentino e Roccasecca sono incluse nei progetti di ammodernamento.

Risanamento della Cotral

Nel 2014 la Cotral aveva debiti per 347 milioni di euro e la media di anni di servizio degli autobus era di circa 30 anni. Ora il bilancio è in attivo per 8 milioni di euro. Siamo partiti anche in Cotral dalla lotta agli sprechi, risparmiando più di 10 milioni di euro, poi investiti in servizi. Abbiamo azzerato i debiti che la Regione stessa aveva nei confronti della sua società di trasporto, nel 2012 erano 480 milioni di euro e già nel 2015 erano solo 70 milioni di euro. Negli anni successivi li abbiamo saldati tutti.

Nuovi autobus e più personale

Tra, il 2015 e il 2017, la Cotral è riuscita ad investire 116 milioni di euro, di questi 96 milioni di euro sono serviti esclusivamente per l’acquisto di nuovi autobus: 300 autobus da 12 metri, 100 a due pieni, con 90 posti a sedere, e 20 minibus. Di questi 60 sono in servizio in provincia di Frosinone.

I nuovi autobus consentono di risparmiare il 50% sulla manutenzione e a parità di kilometri percorsi consumano meno carburante. Abbiamo prestato attenzione anche all’ambiente, i nuovi mezzi sono tutti euro 6 e abbiamo già sostituito 350 veicoli in circolazione euro 0. Il risanamento della società ci ha permesso di investire anche sulla sicurezza, dalla ristrutturazione dei depositi alla videosorveglianza sui mezzi per dissuadere atti vandalici, e sul personale abbiamo assunto 250 nuovi autisti.

Mobilità sostenibile

Abbiamo inoltre incentivato la mobilità sostenibile con diverse iniziative, per un totale di 50 milioni di euro, tra cui “Bici in treno”. Le agevolazioni coinvolgono circa 35.000 persone all’anno, che hanno diritto alla riduzione del 50% per l’abbonamento e all’incentivo di 120 euro, vincolato all’acquisto di una bicicletta pieghevole.

Più infrastrutture

In questi anni importanti investimenti li abbiamo fatti anche tanti interventi sulla viabilità. Abbiamo portato a termine i lavori della Frosinone-Sora, prolungandola fino a Ferentino, e abbiamo avviato le valutazioni sul progetto di collegamento con la Sora-Atina-Cassino. Sulla Cassino-Formia abbiamo investito 1,2 milioni di euro sulla rotatoria a San Giorgio a Liri, che permette di rendere più fluido lo scorrimento del traffico e ridurre il tasso d’incidenti.

Più manutenzione stradale

Sulla manutenzione stradale abbiamo investito 33,1 milioni di euro per 171 interventi, di questi 58 già sono stati realizzati, tra gli ultimi il rifacimento del manto stradale sulla Ferentino-Sora tra il dal km 12 al km 29,6 in entrambe le direzioni, investito 3,5 milioni per la ricostruzione del Viadotto Biondi a Frosinone e per la messa in sicurezza e per via Lungoliri a Pontecorvo 1,6 milioni di euro. Abbiamo, inoltre, finanziato l’ammodernamento della pubblica illuminazioni sulla rete stradale con 17 milioni di euro e la messa in sicurezza di strade ad elevata incidentalità con 15 milioni euro.

Return to top of page