Skip links

Lazio, primo anno in Regione: 12 mesi di fatti concreti

Lazio, primo anno in Regione: 12 mesi di fatti concreti

IL LAZIO VA AVANTI

12 MESI DI FATTI CONCRETI

I PROSSIMI 12 MESI DI AZIONI PER IL FUTURO

 


 

Sommario

INTRODUZIONE.. 3

4 APRILE 2018-4 APRILE 2019. 4

1 ANNO IN 12 AZIONI 4

LE PRINCIPALI LEGGI REGIONALI 6

12 MESI DI CONTI IN ORDINE, SEMPLIFICAZIONE ED EFFICIENZA.. 7

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER I GIOVANI 10

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LE DONNE.. 12

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER UNA REGIONE PIÙ SOSTENIBILE.. 14

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA SALUTE.. 17

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA CONOSCENZA E LA RICERCA.. 21

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA CULTURA.. 23

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO… 25

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER IL LAVORO… 29

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER L’AGRICOLTURA E L’AMBIENTE.. 32

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER IL SOCIALE E LE FAMIGLIE.. 34

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER IL DIRITTO ALLA CASA.. 37

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA RIGENERAZIONE URBANA.. 39

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE.. 40

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER I LAVORI PUBBLICI 42

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA LEGALITÀ.. 43

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER GLI INTERVENTI DI PROTEZIONE CIVILE.. 45

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LO SPORT.. 47

12 MESI DI FATTI CONCRETI CON I FONDI EUROPEI 49

SISMA 2016. 52

 


 

INTRODUZIONE

 

La nuova legislatura della Regione Lazio compie un anno. Dall’inizio di questa nuova sfida abbiamo raddoppiato i nostri sforzi per produrre azioni utili alle persone, al sistema produttivo e all’ambiente in cui viviamo. Lo abbiamo fatto grazie al lavoro degli assessori della nuova Giunta, delle loro squadre e degli uffici regionali. E lo abbiamo fatto grazie all’attività del Consiglio, che è riuscito in questo anno a produrre leggi e fatti, con un contributo utile e prezioso da parte di tutte forze politiche.

Le azioni che raccogliamo in questa pubblicazione danno il senso di un anno di governo nel segno della concretezza e della velocità. Abbiamo corso, avviando fin dall’approvazione del bilancio una nuova fase di cambiamento e di investimenti per il Lazio e promuovendo leggi e azioni importanti e innovative, in alcuni casi attese da moltissimi anni.

Se vogliamo trovare un filo conduttore all’attività di questo primo anno della XI legislatura, lo si trova in un’azione coerente che si può sintetizzare con l’espressione “crescita sostenibile”. Era l’impegno che avevamo preso con i cittadini: finito il tempo dell’emergenza, è il momento di costruire, tenendo sempre a posto i conti e avviando una grande operazione di semplificazione, per realizzare un’economia sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale. Abbiamo quindi orientato l’attività di questo primo anno di mandato in particolare alla lotta contro le disuguaglianze, al sostegno ai giovani, alla ricerca e all’innovazione, a uno sviluppo equo nella ripartizione delle risorse e sostenibile per il territorio.

Abbiamo posto le basi, in questo anno, per una nuova fase di sviluppo e di giustizia per la comunità del Lazio. Ora è importante andare avanti con la stessa forza e determinazione. Per questo, nelle pagine che seguono, non troverete solo azioni e leggi già realizzate, ma anche – per ciascun settore – una serie di impegni su azioni di governo da avviare entro il 2019, per costruire in questa legislatura un Lazio più verde, forte e più giusto.

 

Nicola Zingaretti

Presidente della Regione Lazio

 

 

 


 

4 APRILE 2018-4 APRILE 2019

1 ANNO IN 12 AZIONI

 

  1. TORNO SUBITO 2018

1.000 vincitori della 5ª edizione del bando sono partiti per seguire un percorso di formazione o di lavoro, all’estero o in altre regioni italiane, e poi rientrare nel Lazio.

 

  1. LAZIO GREEN

Abbiamo firmato un protocollo d’intesa con Arpa Lazio e Corepla per il recupero e il riciclo della plastica in mare e approvato la delibera per il contrasto alla plastica monouso nelle sedi istituzionali e nelle aziende regionali, oltre a fondi per università e istituti scolastici superiori su progetti “Plastic Free”. Abbiamo assegnato 50 milioni di euro ai Comuni per favorire la raccolta differenziata e la realizzazione di isole ecologiche e centri di compostaggio. È stata introdotta la tariffa puntuale sui rifiuti e avviata la riconversione del termovalorizzatore di Colleferro, che sarà trasformato in un impianto senza alcun impatto ambientale.

 

  1. CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE

Abbiamo inaugurato cinque Centri antiviolenza – “Marielle Franco” a Nettuno, “Donne al centro” ad Aprilia, “La Sibilla” a Tivoli, “Mariella Gramaglia” a Roma (I Municipio) e Centro Titano a Roma (III Municipio) – e una Casa rifugio per donne vittime di violenza, in provincia di Rieti.

 

  1. NUOVE STRUTTURE SANITARIE

Abbiamo investito su nuove strutture sanitarie: riacquistiamo 17 ospedali, con un risparmio di 25 milioni di euro l’anno. Il 18 dicembre 2018 è stato inaugurato, nel Comune di Ariccia, Asl Roma 6, l’Ospedale dei Castelli Romani.

 

  1. Contratto di servizio con Trenitalia

Abbiamo firmato il nuovo contratto di servizio che prevede l’acquisto di nuovi treni Rock e il rinnovo della flotta in servizio. La Regione Lazio investe quasi 174 milioni di euro, per il periodo 2018-2022.

 

  1. 180 MILIONI PER LAVORO

Abbiamo investito, in bandi e azioni, 180 milioni per il biennio 2019/2020. Il pacchetto comprende 21 misure rivolte a una platea stimata di 70.000 persone.

 

  1. Rete viaria regionale

Abbiamo investito 21,5 milioni di euro per interventi sulla rete viaria per il 2018 da parte di Astral; e firmato il verbale di consegna per il trasferimento di circa 700 km della rete all’Anas; da marzo 2019, la Regione Lazio ha avviato la gestione di 680 km di strade provinciali.

 

  1. DIRITTO ALLO STUDIO

Con la Legge regionale 6/2018 abbiamo messo in campo azioni concrete per promuovere la conoscenza, garantire il diritto all’apprendimento, rimuovendo gli ostacoli economici e sociali che limitano la parità di accesso all’istruzione superiore, e creato Di.S.Co. Lazio, il nuovo Ente regionale per il diritto allo studio e alla conoscenza, inteso come diritto di cittadinanza e di inclusione sociale.

 

  1. DIRITTO ALLA CASA

Abbiamo messo a disposizione oltre 68 milioni di euro per 708 nuovi alloggi e lavori di ristrutturazione straordinaria in 14 grandi progetti di edilizia popolare pubblica su tutto il territorio di Roma. Il piano non prevede nuovo consumo di suolo, ma interventi su alloggi esistenti e completamento di edifici incompiuti o inutilizzati, puntando sulla qualità degli appartamenti e l’autosufficienza energetica degli immobili.

 

  1. FONDO FUTURO 2018

Abbiamo finanziato 372 progetti di impresa e attività commerciali, grazie al progetto di microcredito che prevede finanziamenti fino a 25.000 euro, a tasso agevolato.

 

  1. LEGGE PER LA TUTELA DEI LAVORATORI DIGITALI

Con l’approvazione della Legge regionale 4/2019 abbiamo definito garanzie e tutele per i lavoratori che operano attraverso piattaforme digitali, come i rider.

 

  1. PARCO DELL’APPIA ANTICA

Abbiamo approvato il piano d’assetto del Parco dell’Appia Antica e, con la legge “LazioSemplice”, il Parco è stato esteso di oltre 1.300 ettari.

 

 

 


 

LE PRINCIPALI LEGGI REGIONALI

 

  • Legge regionale n. 5 del 12 luglio 2018 – “Disposizioni in materia di vigenza delle graduatorie delle aziende e degli enti del servizio sanitario Regionale”.
  • Legge regionale n. 6 del 27 luglio 2018 – “Disposizioni per il riconoscimento, la promozione e il sostegno dei diritti allo studio e alla conoscenza nella regione”.
  • Legge regionale n. 7 del 22 ottobre 2018 – “Disposizioni per la semplificazione e lo sviluppo regionale” (LazioSemplice).

 

  • Legge regionale n. 12 del 18 dicembre 2018 – “Norme in materia di prevenzione e riduzione del rischio sismico. Ulteriori disposizioni per la semplificazione e l’accelerazione degli interventi di ricostruzione delle aree colpite dagli eventi sismici del 2016 e successivi”.

 

  • Legge regionale n. 13 del 28 dicembre 2018 – “Legge di Stabilità 2019”.
  • Legge regionale n. 1 del 13 febbraio 2019 – “Modifiche alla legge regionale 6 luglio 1998 (Pianificazione paesistica e tutela dei beni e delle aree sottoposti a vincolo paesistico)”.

 

  • Legge regionale n. 2 del 22 febbraio 2019 – “Riordino delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza (Ipab) e disciplina delle aziende pubbliche di servizi alla persona (Asp)”.

 

  • Legge regionale n. 3 del 22 marzo 2019 – “Modifiche alla legge regionale 9 febbraio 2015, n. 1 (Disposizioni sulla partecipazione alla formazione e attuazione della normativa e delle politiche dell’Unione europea e sulle attività di rilievo internazionale della Regione Lazio) e successive modifiche”.

 

  • Legge regionale n 4 del 2019 – “Disposizioni per la tutela e la sicurezza dei lavoratori digitali”.

 

 

 

12 MESI DI CONTI IN ORDINE, SEMPLIFICAZIONE ED EFFICIENZA

 

Legge di stabilità 2018 – Bilancio 2018-2020

Conti in ordine senza rinunciare allo sviluppo e ai servizi; abbiamo ridotto gli sprechi, con il taglio dei vitalizi; nuove spinte per gli interventi sul territorio, per le politiche sociali e la cultura.

Parifica della Corte dei Conti del rendiconto 2017

Grazie all’azione di risanamento di questi anni, i numeri confermano i risultati del nostro lavoro: il debito diminuisce; le performance in campo sanitario e la gestione del patrimonio immobiliare e delle società migliorano. La “parifica” ha evidenziato una sana gestione dell’amministrazione: il disavanzo passa da 3,22 miliardi di euro, del 2016, a 2,48 miliardi, del 2017.

LazioSemplice

Abbiamo approvato un provvedimento di semplificazione che prevede, ad esempio, la creazione della piattaforma regione.lazio.it/laziosemplice per ricevere le proposte dei cittadini sulla semplificazione amministrativa; l’accesso al fondo per i Comuni che si trovano nella procedura di riequilibrio finanziario; la possibilità di pagare online le imposte e le concessioni di competenza regionale; il rafforzamento dello Sportello unico per le Attività produttive (SUAP) per tutti i procedimenti amministrativi relativi all’avvio, trasferimento, ampliamento di attività commerciali; la razionalizzazione del sistema dei Consorzi industriali, con la loro unificazione da 5 a un unico Consorzio.

Bilancio 2019-2021 – Legge di Stabilità 2019

La nostra strategia di politica economica si basa sulla crescita sostenibile e sulla riduzione delle disuguaglianze, nel rispetto e consolidamento degli equilibri di finanza pubblica. Il Bilancio, ad esempio, aumenta il Fondo taglia tasse a 344 milioni di euro per il 2019; diminuisce l’Irap per 12.000 imprese e conferma le esenzioni dell’Irpef per 2,3 milioni di cittadini e le riduzioni per altri 500.000 cittadini.

Patto per il Lazio

Abbiamo investito 1,407 miliardi di euro di risorse tra Fondo sviluppo e coesione, finanziamenti sull’edilizia sanitaria, risorse statali e fondi regionali per opere pubbliche su tutto il territorio regionale.

Bandi di valorizzazione del patrimonio

7 nuove case cantoniere date in concessione ad associazioni e Comuni per progetti sociali, culturali e di pubblico interesse; 10 nuovi contratti di concessione a canone agevolato di beni su tutto il territorio. Abbiamo siglato accordi con i rispettivi Comuni e l’Agenzia del Demanio per valorizzare “Villa Le Tortore” a Ponza e la Tenuta di Monte Romano. Abbiamo investito 10 milioni di euro per interventi di riqualificazione dell’intera area e di alcuni padiglionidel Santa Maria della Pietà. Abbiamo anche firmato un accordo con il Comune di Paliano con il trasferimento dei terreni della Selva al Comune e sono già in corso le gare per nuove attività agricole.

 

Vicini ai piccoli Comuni del Lazio

Abbiamo avviato un pacchetto di 10 azioni per i piccoli Comuni, tra cui: un ufficio di scopo; accordo con Poste Italiane; fondo per il completamento delle opere pubbliche; fondo per favorire l’associazione tra Comuni.

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Legge Ipab

Nel corso dell’anno definiremo i regolamenti attuativi per disciplinare il processo di trasformazione delle Ipab in Asp o in persone giuridiche di diritto privato, la gestione, l’utilizzo, l’acquisto, l’alienazione e la valorizzazione del patrimonio delle Asp, le attività di vigilanza e controllo sulle Asp e sulle Ipab trasformate in persone giuridiche di diritto privato, le modalità di costituzione, fusione ed estinzione delle Asp, nonché modalità e criteri per la concessione dei contributi per la compartecipazione agli oneri Irap.

 

  • Patrimonio

Continueremo a sviluppare i progetti per restituire ai cittadini e al territorio il patrimonio regionale, tra cui:

  • Santa Maria della Pietà, con la riqualificazione dell’ex ospedale psichiatrico con i primi 2,5 milioni di euro per interventi sul parco
  • WeGil, grazie all’apertura di una nuova ala dell’hub culturale di Trastevere per un progetto di scuola di formazione nel campo cinematografico e un punto Arsial di info e degustazione prodotti

 

  • Aree interne

Avvieremo i programmi di investimento per lo sviluppo di servizi sanitari, per l’istruzione e la formazione, per il trasporto pubblico e la viabilità locale, per lo sviluppo locale delle aree interne. Accordi di programma quadro delle aree Valle di Comino (provincia di Frosinone) e Monti Reatini (provincia di Rieti).

 

  • Fondo pre-dissesto Comuni

Stiamo per pubblicare il nuovo bando per accedere al fondo per quei Comuni che si trovano nella procedura di riequilibrio finanziario. Con l’introduzione di un nuovo criterio e un plafond di risorse più ampio, 3,2 milioni di euro nel triennio, l’accesso al fondo è stato facilitato.

 

 

 

  • Riduzione dei Consorzi di bonifica

Porteremo da 10 a 4 i Consorzi di bonifica per ottimizzare la loro operatività, adottando politiche finalizzate al contenimento della spesa e al miglioramento dei servizi ai consorziati e al territorio.

 

  • Consorzio industriale unico

Indirizzeremo e monitoreremo le attività del Commissario del Consorzio unico per lo sviluppo industriale del Lazio e sarà proposta la legge di razionalizzazione, modernizzazione e potenziamento dei consorzi industriali.


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER I GIOVANI

 

Lazio in Tour Gratis

Da luglio a settembre 2018 abbiamo fatto viaggiare gratis su treni regionali e Cotral oltre 26.000 ragazze e ragazzi tra i 16 e i 18 anni che hanno potuto conoscere le bellezze del Lazio.


Lazio Sound

Abbiamo lanciato il primo programma per creare opportunità per i giovani emergenti del Lazio sostenendo la produzione, promozione, distribuzione, internazionalizzazione e la formazione degli artisti e delle band under 35.


Lazio YOUth Card

Con l’investimento di 1 milione di euro per la nuova App “Carta Giovani” – valida in 38 paesi Europei con oltre 35.000 agevolazioni – abbiamo garantito un migliore accesso a eventi culturali e sportivi, ai servizi e all’istruzione.

 

Itinerari Giovani 

Con 6 milioni di euro per aprire almeno 20 nuovi luoghi, fra cui ostelli, destinati ai giovani, il nostro obiettivo è dare vita a nuove attività culturali, turistiche e ricreative in tutte le province del Lazio utilizzando spazi dimenticati e sotto-utilizzati.

 

Consulte Provinciali

Abbiamo investito 50.000 euro per sostenere le Consulte provinciali degli studenti, democraticamente elette, per incentivare la formazione politico-istituzionale dei giovani, educare alla pratica della democrazia rappresentativa e realizzare progetti destinati alla promozione e diffusione delle attività delle Consulte.

 

Consigli dei Giovani

Abbiamo garantito un finanziamento per queste forme di partecipazione, con l’obiettivo di rendere i ragazzi protagonisti della politica attiva e coinvolgerli il più possibile nel governo locale e regionale.

 

Scuola Pasolini

Abbiamo ammesso 75 nuovi allievi, fra i 18 e i 35 anni alla “Pier Paolo Pasolini”, un laboratorio di alta formazione con corsi di teatro, canzone e multimediale.

Contratto di ricollocazione “Generazioni”

Abbiamo investito 7 milioni di euro per favorire l’assunzione con contratto a tempo indeterminato o determinato, o l’avvio di un lavoro autonomo, di persone prive di lavoro, residenti nel Lazio, e di età superiore ai 30 anni.

 

 

Garanzia Giovani

Con 56,8 milioni di euro abbiamo avviato “Garanzia giovani fase II”, il piano europeo di politiche attive del lavoro di contrasto alla disoccupazione giovanile dedicato ai giovani under 30 che non studiano e non lavorano. La fase I ha già visto il coinvolgimento di circa 125.000 giovani di cui 24.000 hanno attivato un rapporto di lavoro.

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

  • Nuovi spazi

Sosterremo la realizzazione di 10 nuovi ostelli e 10 nuovi spazi per i giovani nella nostra Regione.

 

  • YOUth Card

Grazie all’App per i ragazzi renderemo più facile e conveniente l’accesso alla cultura, allo sport e al turismo con agevolazioni ed iniziative esclusive.

 

  • Partecipazione dei giovani alle istituzioni

Finanzieremo i Consigli dei giovani e le Consulte provinciali degli studenti per favorire una partecipazione attiva e una più stretta collaborazione tra i giovani e le istituzioni.

 

  • LazioSound

Continueremo a sostenere i giovani per stimolare e incentivare il loro talento musicale.


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LE DONNE

 

Centri antiviolenza e Case rifugio

Abbiamo aperto una Casa rifugio in provincia di Rieti e cinque nuovi Centri antiviolenza a Roma, Nettuno, Aprilia e Tivoli per sostenere le donne vittime di violenza e i loro bambini. Ad oggi la rete dei servizi della Regione Lazio si compone di 16 Centri antiviolenza e 8 Case rifugio per un totale di 76 posti letto.

 

Rete antitratta

1,8 milioni di euro per la protezione, l’assistenza e l’inserimento sociale delle vittime di tratta. Il nostro impegno per queste azioni coinvolge diverse realtà del territorio con l’obiettivo di restituire autonomia alle donne.

 

Campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere

Abbiamo lanciato la campagna di sensibilizzazione “Dalla parte delle donne”, affinché l’opinione pubblica sia sempre più consapevole delle profonde radici culturali che sono alla base del fenomeno della violenza maschile contro le donne e per promuovere una corretta cultura delle relazioni.

 

“Io non odio”

Abbiamo investito 300.000 euro per avviare laboratori, incontri e progetti negli istituti scolastici superiori sul tema della violenza maschile contro le donne, sugli stereotipi di genere e sull’intolleranza.

 

Fecondazione eterologa

Per garantire un’assistenza migliore alle coppie che ricorrono alla procreazione medicalmente assistita, abbiamo aperto il primo centro pubblico presso il Sant’Anna.

 

Screening oncologici

Abbiamo inviato oltre 1,8 milioni di inviti per la prevenzione tumore alla mammella, della cervice uterina e del colon retto, completamente gratuiti e rivolti a donne e uomini fra i 25 e i 74 anni.

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Nuovi Centri antiviolenza e Casa rifugio

Apriremo 3 nuovi Centri antiviolenza ad Albano, Guidonia e Monteporzio Catone. Una Casa rifugio in provincia di Frosinone.

 

  • Casa di semiautonomia

Realizzeremo a Roma, in un bene confiscato alla criminalità organizzata, la prima casa di semiautonomia. La struttura sarà messa a disposizione delle donne in uscita dalle case rifugio e che in tal modo potranno consolidare un percorso di autonomia di vita per sé e per i propri figli.

 

  • Contributo di libertà per donne che hanno subito violenza

Dopo la prima accoglienza da parte della rete delle Case rifugio, daremo un contributo per il reinserimento delle donne che hanno subito violenza.

 

  • Innovazione Sostantivo Femminile

Pubblicheremo un bando da 1,5 milioni di euro per le imprese femminili, costituite o costituende, per sostenere la nascita e lo sviluppo di progetti che prevedano l’adozione di soluzioni innovative e creative nei processi produttivi, nell’organizzazione, nei prodotti e nei servizi.


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER UNA REGIONE PIÙ SOSTENIBILE

 

Nuovo piano per la gestione dei rifiuti

Abbiamo approvato le linee guida che prevedono lo sviluppo dell’economia circolare e la riduzione dei rifiuti, con l’obiettivo del 70% di raccolta differenziata nel Lazio entro il 2025. Incentivi per il riciclo e il riuso dei materiali di scarto e finanziamenti ai Comuni per realizzare nuove isole ecologiche e centri di compostaggio.

 

Nuovo presidio industriale a Colleferro

Abbiamo avviato la riconversione del termovalorizzatore di Colleferro con la realizzazione di un presidio industriale a impatto zero per il recupero e il riciclo delle materie.

 

Tariffa puntuale sui rifiuti

Con 2 milioni di euro abbiamo dato ai Comuni la possibilità di acquistare tecnologie capaci di tracciare il ciclo dei rifiuti e favorire l’introduzione della Tarip, ossia la Tariffa puntuale sui rifiuti, basata sul principio per cui: “Più si differenzia e meno si paga”.

 

Lazio Plastic Free

Abbiamo lanciato l’iniziativa per contrastare il consumo della plastica monouso nelle sedi istituzionali e nelle aziende regionali; incentivi anche per i Comuni e le scuole che riducono l’uso della plastica.

 

Premio Comuni virtuosi

Con il premio ai Comuni del Lazio diamo un riconoscimento ai più virtuosi nella gestione del ciclo dei rifiuti urbani e nel contrasto all’utilizzo della plastica.

 

Green Manager

Dopo aver concluso il primo corso di formazione, abbiamo istituito la figura del Green Manager, con l’obiettivo di favorire la corretta gestione del ciclo dei rifiuti in istituzioni, ospedali, scuole e grandi aziende pubbliche e private.


 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

  • Approvazione del Piano rifiuti

Completeremo la valutazione ambientale strategica e le procedure per la dismissione del termovalorizzatore di Colleferro.

 

  • Dissesto idrogeologico

Saranno erogati i 20 milioni di euro del bando per mitigare il rischio idrogeologico con la messa in sicurezza, ad esempio, di versanti interessati da fenomeni franosi.

 

  • Tariffa puntuale

Pubblicheremo i bandi per i contributi destinati ai Comuni e relativi all’applicazione della Tariffa puntuale sui rifiuti urbani, basata sulla reale produzione di rifiuti. I Comuni del Lazio dovranno introdurre la Tarip entro il 2020.

 

  • Riduzione imballaggi GDO

Firmeremo il protocollo di intesa con gli operatori della Grande distribuzione organizzata (GDO) per favorire la riduzione degli imballaggi e il contrasto allo spreco alimentare.

 

  • Bonifica Valle del Sacco

Firmato l’accordo di programma tra Ministero dell’Ambiente e Regione Lazio sulla bonifica della Valle del Sacco, daremo avvio agli interventi per la messa in sicurezza e il ripristino ambientale delle aree inquinate.

 

  • Piano gestione inquinamento

Realizzeremo il Piano di gestione dell’inquinamento diffuso per la valutazione dei rischi, la corretta informazione e la definizione delle operazioni di rigenerazione del territorio contaminato.

 

  • Nuovo Piano energetico regionale

Entro maggio invieremo in Consiglio, per l’approvazione, il nuovo piano che definisce gli obiettivi strategici generali e le politiche di intervento regionale per l’uso razionale dell’energia, il risparmio energetico e lo sviluppo dell’utilizzo delle fonti rinnovabili.

 

  • Qualità dell’aria

Approveremo la revisione del pPiano regionale con l’obiettivo di raggiungere livelli di qualità dell’aria nell’ambiente che permettano di evitare, prevenire o ridurre gli effetti nocivi per la salute umana e per l’ambiente nel suo complesso. Prevediamo inoltre di utilizzare 11 milioni di euro dell’accordo di programma con il Ministero dell’Ambiente per bandi rivolti a enti pubblici, imprese e soggetti privati per incentivare la rottamazione dei sistemi di riscaldamento negli edifici, la sostituzione di veicoli per l’acquisto di mezzi ibridi e/o a basso impatto, l’impiego di vernici ecosostenibili (assorbimento smog) per gli edifici e gli interventi di risanamento della qualità dell’aria da parte degli enti pubblici nei centri urbani.


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA SALUTE

 

Stabilizzazione del personale e concorsi pubblici

Abbiamo completato le procedure di stabilizzazione per oltre 1.800 medici, infermieri e altre figure professionali di operatori sanitari: lavoratori precari da oltre 10 anni che oggi hanno un contratto a tempo indeterminato.

 

Nuovi reparti e servizi

In questi 11 mesi abbiamo aperto oltre 30 nuovi servizi per garantire la salute dei cittadini in tutte le Asl del Lazio: reparti, sale operatorie, sale parto, strutture per la salute mentale, consultori, servizi per la fecondazione, tecnologie innovative per la diagnostica e la chirurgia robotica.

 

Nuovo Ospedale dei Castelli Romani

Il 18 dicembre abbiamo inaugurato, dopo meno di 4 anni di lavori e un investimento pari a 120 milioni di euro, il nuovo Ospedale dei Castelli Romani, dotato di alta tecnologia per la diagnostica, con più di 300 posti letto a regime.

 

Migliora la qualità delle cure

I LEA, Livelli Essenziali di Assistenza, si attestano a quota 180 punti, il punteggio più alto mai raggiunto, ben oltre la soglia minima di adempienza, che è fissata a 160 punti. Tra i settori che hanno fatto registrare i miglioramenti più significativi: la copertura vaccinale, la prevenzione e gli esiti di cura.

In materia vaccinale la Regione Lazio registra una copertura vaccinale superiore al 96%.

Nel 2018 abbiamo erogato complessivamente più di 500.000 esami di screening (cervice uterina, mammella, colon retto), realizzando un continuo miglioramento negli anni 2017-2018 rispetto agli standard dettati dal Ministero della Salute.

Abbiamo anche istituito l’Anagrafe vaccinale regionale al fine di monitorare la copertura, con particolare attenzione alla fascia di età 0-16 anniper cui vige l’obbligo vaccinale.

 

Sanità più accessibile e più trasparente – Il portale Open Salute Lazio

Sono stati adottati in tutte le Aziende sanitarie gli strumenti previsti dal Piano nazionale anticorruzione.

Abbiamo avviato il nuovo sistema di rilevazione dei tempi delle liste di attesa con dati accessibili e monitorabili su salutelazio.it.

Abbiamo creato, prima Regione in Italia, un portale sulle condizioni di salute della popolazione residente: dal 14 febbraio 2019 è accessibile a tutti il portale opensalutelazio.it, uno strumento di lavoro molto innovativo, con dati e infografiche utili agli operatori del settore e agli amministratori per la programmazione sanitaria. Il sistema offre un quadro sintetico dello stato di salute della popolazione e permette di aggregare i dati per singola ASL, Distretto, Comune o più Comuni selezionabili da mappa.

 

Osservatorio Prevenzione atti di violenza a danno degli Operatori sanitari

Abbiamo istituito, in collaborazione con il Centro regionale rischio clinico, un osservatorio per affrontare il tema delle aggressioni nei confronti degli operatori sanitari e porre in essere i possibili interventi, quali l’inserimento nel percorso di valutazione del rischio, il riconoscimento e la gestione dei comportamenti aggressivi, mediante la formazione degli operatori sulle tecniche di gestione della comunicazione difficile, e di supporto alle vittime, mediante una standardizzazione della classificazione, analisi e segnalazione degli eventi, ma anche attraverso un supporto legale al singolo operatore aggredito.

 

Apertura ambulatori di medicina e pediatria nei weekend

Sul territorio regionale sono attivi 34 nuovi ambulatori aperti nei weekend, nei festivi e nei prefestivi con 8 presidi pediatrici che, tra giugno e dicembre, hanno prestato assistenza a 18.000 bambini.

 

 

 


 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Azienda Lazio.0

Abbiamo deliberato una proposta di legge che prevede la nascita di un’azienda di servizi per le Aziende sanitarie, le quali potranno concentrarsi con maggiore efficacia ed efficienza a svolgere attività sanitarie ospedaliere e territoriali al servizio dei cittadini.

 

  • Dato aggregato assunzioni (oltre 1.000)

Nei primi mesi del 2019 sono già in corso oltre 1200 nuove procedure di stabilizzazione, mobilità nazionale e concorsi pubblici per il fabbisogno di personale sanitario negli ospedali e nei servizi territoriali. Porteranno nuova linfa nel servizio sanitario regionale con una previsione di 5.000 unità in 3 anni: il più grande processo di stabilizzazione e nuove assunzioni a livello nazionale.

 

  • Nuove Case della Salute (4 a Roma, 1 ad Aprilia e 1 ad Anzio)

Apriremo nuove Case della Salute con un investimento di circa 4 milioni di euro:

  • via Antistio, Tuscolana – Roma
  • Nuovo Regina Margherita, Trastevere – Roma
  • Circonvallazione Nomentana – Roma
  • via Lampedusa, Talenti – Roma
  • Aprilia, via Giustiniano
  • Anzio, Villa Albani

 

  • Legge vaccini per immunodepressi

Con la proposta di legge “Disposizioni in materia di protezione e tutela dello stato di salute dei cittadini nella lotta contro le malattie prevenibili da vaccino, con specifico riguardo ai minori immunodepressi per cui la vaccinazione è omessa o differita in caso di accertati pericoli per la salute in relazione a specifiche condizioni cliniche”, ci siamo impegnati a tutelare quei soggetti più fragili che, a causa delle loro condizioni cliniche, non possono vaccinarsi.

 

  • Nuovo piano liste d’attesa

Approveremo il Piano regionale governo Liste di attesa 2019-2021: tutte le misure che la Regione metterà in atto per la gestione delle liste di attesa, con una comunicazione dei tempi sul portale salutelazio.it.

 

  • Piano cronicità

Attueremo il Piano nazionale cronicità: strategie di prevenzione attiva, screening, vaccinazioni e interventi di promozione di stili di vita salutari, cura della persona e dei suoi bisogni, sanitari e socio-sanitari, in modo da garantire la presa in carico complessiva.

 

 

  • Nuovo Piano assistenza domiciliare

Accrediteremo nuovi servizi di assistenza domiciliare con l’incremento della copertura della popolazione ultra-sessantacinquenne presa in carico per le cure domiciliari.

 

  • Ricostruzione sanitaria

È stato approvato un piano decennale in materia di edilizia sanitaria per il quale investiremo 995.882.228,70 di euro, di cui l’85% destinati ai lavori e il 15% alle attrezzature. Le strutture interessate dagli investimenti sono in tutte le aziende sanitarie del Lazio.


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA CONOSCENZA E LA RICERCA

 

Diritto allo Studio

Con la nuova Legge regionale, abbiamo focalizzato l’attenzione sul welfare e sui servizi per gli studenti e creato Di.S.Co., il nuovo ente regionale per garantire il diritto allo studio e alla conoscenza.

 

Politecnico del Mare

Abbiamo contribuito a far nascere la nuova facoltà di Ingegneria del Mare dell’università Roma Tre, all’interno dell’ex Enalc Hotel di Ostia, che abbiamo ristrutturato.

 

Nuove residenze

Nell’ex Enalc Hotel, a Ostia, abbiamo anche aperto una nuova residenza universitaria a servizio del Politecnico del Mare ed è stato aperto il cantiere per una residenza nel quartiere Pietralata di Roma.

 

Alloggi universitari

Abbiamo assegnato 2.565 posti letto in stanze singole, doppie e triple all’interno delle diverse residenze universitarie ed erogati 736 contributi per l’alloggio.

 

Borse di studio

Abbiamo stanziato 80 milioni euro per assegnare la borsa di studio ai 22.356 vincitori del bando e 3,2 milioni di euro di fondi ministeriali, per borse di studio destinate agli studenti degli istituti secondari di secondo grado.

 

Integrazione scolastica

Abbiamo investito oltre 27 milioni di euro per garantire l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità o in situazioni di svantaggio.

 

Porta Futuro

La nostra struttura è formata da operatori qualificati che forniscono servizi di consulenza, orientamento universitario e formazione a 22.354 destinatari.

Progetto DTT (Divertor Tokamak Test) con Enea

Abbiamo destinato alla più grande infrastruttura tecno-scientifica mondiale 500 milioni di euro di investimento europeo e uno stanziamento regionale di 25 milioni, per la produzione di energia elettrica pulita, presso il centro Enea di Frascati.

Centro di Eccellenza per i beni culturali

Con 6 milioni di euro abbiamo avviato un Centro di Alta formazione, insieme all’università Sapienza e ad altri sette organismi di ricerca, per avviare progetti capaci di valorizzare i beni culturali del territorio.

Bando DTC (Distretto Tecnologico beni e attività Culturali)

Con 23,2 milioni di euro di investimenti, finanziamo progetti per la conservazione e la fruizione del patrimonio storico-archeologico e culturale. Abbiamo ricevuto 215 progetti: la graduatoria sarà pubblicata entro fine aprile 2019.

Infrastrutture per la ricerca

Abbiamo dotato di 10 milioni di euro il bando “Verso le Fraunhofer del Lazio”, per potenziare le infrastrutture di ricerca, attraverso investimenti materiali, come laboratori, macchinari e attrezzature, e immateriali, come software e brevetti.

“Progetti Strategici”

14,2 milioni di euro per avviare progetti di aggregazioni scientifiche-industriali nelle aree di specializzazione intelligente quali, ad esempio, scienze della vita, Green economy e aerospazio.

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

  • Fondo Futuro

Erogheremo fino a 25.000 euro anche a persone senza garanzie bancarie per sviluppare la propria impresa, il proprio esercizio commerciale, la propria professione. L’edizione 2019 impegna 15 milioni di euro.

 

  • Torno Subito

Per la VI Edizione del progetto Torno Subito abbiamo stanziato 13,5 milioni per permettere ad altri mille studenti di partire per un’esperienza formativa o di lavoro in Italia e nel mondo, e poi tornare per restituire, attraverso tirocini retribuiti, la loro esperienza. Sono finora già 7.000 i ragazzi e le ragazze laziali partiti per il progetto.

 

  • Nuovo triennio Scuola Volonté

La Scuola d’Arte cinematografica “Gian Maria Volonté” è la prima scuola professionale triennale, pubblica e interamente gratuita, per i ragazzi del Lazio. Ad aprile 2019 pubblicheremo il bando per reclutare i nuovi 100 allievi, che si confronteranno con 11 specializzazioni del mondo del cinema. Fra le novità una seconda sede al WeGil e la specializzazione sul documentario.

 

  • Fuoriclasse

3 milioni di euro per il bando Fuoriclasse 2019: serviranno per sostenere e finanziare centinaia di progetti promossi da scuole e associazioni per arricchire l’offerta di competenze agli studenti, sviluppare le attività dei laboratori scolastici e le visite di studio.

 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA CULTURA

 

WeGil e Castello di Santa Severa

Abbiamo ristrutturato due beni che hanno aumentato l’offerta culturale con mostre, spettacoli, manifestazioni ed eventi. Nel 2018, all’interno del Castello, è stato aperto un ostello dedicato a giovani e famiglie, mentre il WeGil è divenuto per Roma un punto di riferimento culturale e creativo.

 

Dimore storiche del Lazio

Abbiamo istituito la Rete delle Dimore storiche che raccoglie 143 beni pubblici e privati. A ottobre 2018 è stata organizzata la prima giornata di apertura straordinaria della rete e, nel 2019, è stato stanziato 1 milione di euro per interventi di valorizzazione.

 

Luoghi della Cultura

Abbiamo destinato 3,460 milioni di euro per nuovi investimenti nei luoghi della cultura, migliorandone le condizioni di sicurezza e rendendoli più accessibili al pubblico.

 

L’impresa fa cultura

6,835 milioni di euro da destinare a progetti di micro, piccole e medie imprese, con i quali vogliamo promuovere i luoghi della cultura attraverso nuove tecnologie.

 

Piano 2019-2021 per servizi e beni culturali

Abbiamo definito un nuovo piano triennale, in corso di approvazione, per garantire più risorse a musei, istituti culturali, archivi e biblioteche. L’obiettivo è promuovere nuovi progetti e rafforzare le reti tematiche e territoriali dei luoghi della cultura.

 

Cinema

Sosteniamo con 22 milioni di euro, le coproduzioni internazionali, per garantire rimborsi sui costi di produzione, per il restauro di pellicole e per la promozione cinematografica.

 

Spettacoli dal vivo

Abbiamo investito 1,5 milioni di euro per un nuovo Piano operativo annuale e triennale, in corso di approvazione. Altri fondi sono previsti per l’animazione degli spazi regionali, bande e cori, officine culturali, teatro sociale, fondazioni ed enti di spettacolo.

 

10.000 studenti a “Lezioni di cinema”

18 cinema, 36 film, 34 scuole per un totale di 10.000 studenti/esse coinvolti nel Progetto Masterclass: lezioni di Cinema. Con questo Progetto, sviluppato da ABC – Arte Bellezza Cultura, assieme ad Anec, promuoviamo nelle scuole la cultura cinematografica e la conoscenza dei mestieri del Cinema.

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Musei, biblioteche, archivi, istituti, Dimore storiche e spazi culturali

Valorizzeremo, con una programmazione triennale, attraverso la riforma della legge, queste strutture per semplificare e adeguare le azioni d’intervento. Incrementeremo le risorse con uno stanziamento di oltre 20 milioni di euro.

 

  • Sostegno allo sviluppo del cinema e dell’audiovisivo

Siamo la prima Regione in Italia per investimenti in questo settore e destineremo oltre 22 milioni di euro per interventi a sostegno della produzione, della promozione, dell’esercizio e della formazione.

 

  • Spettacolo dal vivo 

Con la programmazione triennale, daremo sostegno e più spazio all’associazionismo e alle imprese culturali, grazie all’incremento delle risorse di +8,8%, rispetto al 2018.

 


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO

 

 

Fare Venture

Abbiamo attivato i due fondi di Venture Capital della Regione Lazio: Lazio Venture, 56 milioni di euro per sviluppare il mercato degli operatori privati, perché investano nel capitale di rischio delle startup e delle Piccole e medie imprese del territorio e Innova Venture, fondo da 24 milioni di euro che investe direttamente nel capitale di rischio delle imprese.

 

Fondo rotativo per il piccolo credito

Abbiamo incrementato di ulteriori 9 milioni di euro (da 40 a 49 milioni) il Fondo rotativo per il piccolo credito per la concessione alle Piccole e medie imprese di prestiti a tasso zero, restituibili in cinque anni, e attivata con 2 milioni di euro la sezione dedicata alle botteghe storiche.

 

Digitalizzazione delle imprese

Abbiamo definito il programma Digital Impresa Lazio per favorire e sostenere la digitalizzazione delle Micro, piccole e medie imprese.

 

Fondo della Creatività       

Con 796.000 euro sosteniamo la nascita e lo sviluppo di imprese creative, ad esempio nei settori dell’audiovisivo, delle tecnologie applicate ai beni culturali, dell’artigianato artistico, del design, dell’architettura e dei videogiochi.

 

Fondo per la Cooperazione

Bando da 1,8 milioni di euro per promuovere e diffondere il modello e la cultura di impresa cooperativa, incentivare i processi di aggregazione, di partecipazione e la nascita di nuove imprese.

 

Settore estrattivo

Definite e approvate le azioni strategiche per il rilancio e la riqualificazione del settore, secondo principi e interventi che contemperano le garanzie per l’esercizio delle attività estrattive con le esigenze di tutela ambientale. Previsto il potenziamento del sistema dei controlli sul territorio e avviata un’attività di verifica straordinaria dei siti estrattivi attivi.

 

Spazio Attivo, potenziata la rete e i servizi

Abbiamo aperto un nuovo centro territoriale di Lazio Innova a Zagarolo, all’interno di Palazzo Rospigliosi, al servizio di imprese, cittadini ed enti locali, incentrato sull’innovazione e specializzato nei settori del game, della cultura e del turismo. Abbiamo attivato un servizio di orientamento, la Regione delle Opportunità, con 15 appuntamenti mensili, presso i 10 Spazi Attivi del territorio, per informare imprese, enti locali e cittadini sui finanziamenti e sulle opportunità offerte dalla Regione.

 

Le Strade del Commercio

Abbiamo pubblicato il nuovo portale per promuovere e sostenere le attività economiche e la valorizzazione del territorio laziale, a supporto delle reti di impresa del commercio.

 

Manifestazioni nei Comuni e Pro Loco

Con 1,2 milioni di euro nel 2018 abbiamo permesso la realizzazione, attraverso bandi pubblici, di eventi, sagre e feste per la promozione turistica del territorio.

 

Ryder Cup Roma 2022

Con l’obiettivo di attrarre tanti appassionati al grande appuntamento golfistico del 2022, abbiamo avviato dei programmi di promozione del territorio e di valorizzazione della pratica di questo sport che può essere praticato in campi in tutto il Lazio.

 

Stati generali del Turismo “Lazio, la Regione delle meraviglie”

Abbiamo fatto un tour nelle cinque province del Lazio per condividere, con i principali attori del territorio, le scelte strategiche del nuovo Piano triennale del turismo 2018-2020.

 

Visitlazio.com

Nuova veste grafica, contenuti strutturati in ottica utente, maggiore interazione con i canali social e massima fruibilità da tablet, smartphone e personal computer: abbiamo completamente ripensato il portale dedicato alla promozione del territorio. Oggi si presenta, assieme ai canali social collegati, come un importante volano della promozione turistica e culturale del territorio del Lazio.

 

Campagna di comunicazione

Abbiamo realizzato una nuova campagna di promozione del territorio del Lazio per il 2019. Focalizzata sulla “esperienza” di viaggio, è stata presentata a Milano, alla BIT-Borsa internazionale del turismo.

 

Francigena del Nord

Abbiamo ridefinito e georeferenziato il percorso dei Cammini: Francigena Sud, Cammino di San Benedetto e Via di Francesco. Abbiamo adeguato il percorso della Francigena Nord con l’inserimento della Variante Cimina. In collaborazione con i Comuni e le associazioni della Francigena Nord, abbiamo lanciato il progetto “Francigena per tutti”, per offrire un cammino percorribile anche da persone con mobilità limitata.


 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Digitalizzazione PMI

Pubblicheremo un bando da 10 milioni di euro per favorire la digitalizzazione delle Micro, piccole e medie imprese e accrescere il loro grado di innovazione in ambito tecnologico, organizzativo e strategico, con sezioni specifiche dedicate alle imprese del commercio e a quelle artigiane.

 

  • Internazionalizzazione

Approveremo il Piano per l’internazionalizzazione del sistema produttivo del Lazio 2019-2021, con risorse per 18 milioni di euro, e sarà pubblicato il bando da 5 milioni di euro per l’internazionalizzazione delle Piccole e medie imprese.

 

  • Reti del commercio

Lanceremo un bando da 10 milioni di euro per finanziare le reti d’impresa tra attività economiche su strada.

 

  • Legge sul commercio

Approveremo la nuova disciplina del commercio e della somministrazione di alimenti e bevande: riordino normativo, a livello regionale, del settore del commercio nel senso più ampio.

 

  • Sviluppo economico del litorale laziale

Nuovi bandi da 10 milioni di euro per lo sviluppo e la valorizzazione economica dei 24 Comuni dellitorale laziale (interventi di riqualificazione dei contesti urbani, dei centri storici e delle spiagge).

 

  • Strategia regionale di sviluppo sostenibile

Definiremo, in sinergia con tutti gli assessorati competenti e in attuazione dell’accordo sottoscritto con il Ministero dell’Ambiente, la Strategia regionale di sviluppo sostenibile, e realizzeremo le attività previste dal progetto “Verso un Lazio della Sostenibilità”.

 

  • Riforma Legge turismo

Apporteremo modifiche alla legge 13/2007 relative all’organizzazione del sistema turistico laziale, alla semplificazione e al riordino normativo, con l’obiettivo di:

  • regolamentare le strutture ricettive e le agenzie di viaggio, anche attraverso un’efficace lotta all’abusivismo
  • disciplinare le guide turistiche (anche gli accompagnatori di media montagna e le guide escursionistiche)
  • affinare l’affidabilità e l’aggiornamento dei dati del sistema Radar (Raccolta dati regionali)
  • favorire e incrementare il livello professionale degli operatori turistici attraverso un’adeguata formazione, orientata verso la cultura dell’accoglienza turistica

Inoltre attueremo il recepimento, a livello regionale, della Direttiva dei pacchetti turistici (entrata in vigore il 1° luglio 2018) con l’adeguamento dell’impianto normativo.

 

  • Piano strategico del Turismo

Presenteremo la pianificazione strategica del Turismo della Regione Lazio per il triennio 2019-2021 attraverso alcune azioni cardine che abbiano come base fondamentale la sostenibilità.

 

  • Istituzione dell’osservatorio regionale del Turismo

Istituiremo un osservatorio con compiti di studio sulle dinamiche mercato e sui mutamenti settore turistico.

 

 


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER IL LAVORO

 

Un lavoro di qualità

Abbiamo siglato un protocollo con le parti sociali per promuovere “un lavoro di qualità” in agricoltura. Il piano di intervento vuole contrastare il fenomeno del lavoro nero e ogni tipo di sfruttamento.

 

Garanzie ai lavoratori nei cambi appalto

Abbiamo approvato l’articolo di legge che promuove la stabilità occupazionale del personale impiegato in un precedente appalto e garantisce continuità lavorativa.

 

Equo compenso

Abbiamo definito indirizzi per gli uffici regionali e gli enti dipendenti dalla Regione Lazio che bandiscono gare per acquisire servizi professionali, affinché prevedano un compenso proporzionato alla quantità e qualità del lavoro svolto dai professionisti, scoraggiando i ribassi eccessivi.

 

Tirocini extracurriculari per persone con disabilità

Abbiamo finanziato con oltre 21 milioni di euro l’avviso per favorire l’ingresso nel mercato del lavoro di persone con disabilità, attraverso la promozione di tirocini extra-curriculari. Già avviati 1.800 tirocini.

 

Lavoratori socialmente utili

Con 2 milioni di euro siamo intervenuti per azzerare il bacino della platea LSU, nelle annualità 2019-2020, garantendo una somma una tantum in favore dei lavoratori che decidano di fuoriuscirne.

 

Crisi aziendali

Abbiamo siglato 55 verbali tra aziende e organizzazioni sindacali, per dichiarazioni di crisi. Salvati 1.682 lavoratori con il ricorso alla cassa integrazione e 1.465 lavoratori che hanno avuto accesso ai trattamenti di disoccupazione.

 

Centri per l’impiego (Cpi)

Abbiamo trasferito alle dipendenze della Regione Lazio il personale in servizio presso i Centri per l’impiego della Città metropolitana di Roma Capitale e delle province laziali, e avviato il piano di rafforzamento e riorganizzazione dei Cpi.

 

Legge per la tutela dei lavoratori digitali

Abbiamo approvato la prima legge in Italia che dà più garanzie e tutele ai lavoratori digitali: oggi nel Lazio hanno più diritti come l’assicurazione per gli infortuni e le spese di manutenzione per i mezzi di lavoro, l’indennità di prenotazione, maternità e previdenza.

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Azioni di contrasto al caporalato

Con la Proposta di Legge regionale n. 107 del 6/02/2019 faremo un intervento strutturale sull’emersione del lavoro nero in agricoltura prevedendo una serie di misure per agire a monte sul sistema di sfruttamento dei lavoratori.

 

  • Clausole sociali negli appalti

Inseriremo queste clausole per intervenire in materia di appalti in modo compiuto, per garantire continuità e qualità occupazionale ai lavoratori coinvolti nei cambi di appalti; stiamo predisponendo una proposta di legge specifica.

 

  • Reddito solidale

Destineremo 12 milioni di euro a persone prive di lavoro di età superiore a 58 anni che non abbiano alcuna forma di sostegno al reddito per lo svolgimento di attività e servizi a beneficio della comunità territoriale.

 

  • Politiche attive

Abbiamo investito circa 44 milioni di euro per dare incentivi all’occupazione, sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità e sviluppare interventi per soggetti svantaggiati.

 

  • Welfare aziendale

Con questa misura, rivolta a imprese e liberi professionisti, promuoveremo la progettazione e la realizzazione di piani dedicati al benessere dei lavoratori, volti a migliorare la produttività, a incentivare la flessibilità e la conciliazione tempi di vita e tempi di lavoro.

 

  • Unità di Sviluppo

Avvieremo una struttura per la prevenzione di crisi aziendali o fenomeni di delocalizzazione e per la tutela delle attività produttive e dei livelli di occupazione, capace di attrarre investimenti verso il territorio e favorire processi di reindustrializzazione.

 

  • Testo unico “Lavoro”

Presenteremo uno strumento normativo di riordino complessivo delle norme regionali che intervengono sui temi del mercato del lavoro e delle politiche attive per semplificare, aggiornare e rendere effettive tutele e diritti per le cittadine e i cittadini della nostra regione.

 

  • Sostegno all’autoimpiego con linea dedicata alle donne

Sostegno alle lavoratrici e ai lavoratori di aziende in crisi sia attraverso misure di accompagnamento al lavoro autonomo e sostegno alla creazione di nuove imprese che attraverso il finanziamento di un incentivo a fondo perduto pari a 10.000 euro con una linea dedicata alle donne.

 

 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER L’AGRICOLTURA E L’AMBIENTE

 

Qualità dell’ambiente

Abbiamo investito 4 milioni di euro per promuovere azioni di contrasto ai fenomeni di alterazione della qualità dell’aria di Roma e della Valle del Sacco e approvato il Piano regionale di tutela delle acque.

 

Settimana europea dei Parchi

Realizzata a maggio, la settimana europea dei Parchi ha richiamato moltissimi cittadini, che hanno partecipato a tante iniziative a favore dell’educazione ambientale, della conoscenza delle Aree protette, della scoperta del territorio.

 

Piano promozionale 2019/2021

Con 4 milioni di euro siamo in campo per valorizzare i prodotti agroalimentari, attraverso la promozione del territorio, lo sviluppo di economie agricole sostenibili, la cultura enogastronomica e l’innovazione. Per le scuole, abbiamo portato avanti il progetto di educazione alimentare dal titolo “Sapere i Sapori”.


Incentivi per agricoltura e pesca

210 milioni di euro già concessi sul PSR 2014-2020 e nuovi bandi per oltre 75 milioni di euro per garantire un sostegno al settore agricolo, forestale e rurale. In particolare, per la Misura 4.1.1 sugli investimenti, abbiamo pubblicato la graduatoria dei beneficiari con un’ulteriore immissione di liquidità per 35 milioni, oltre ai 58 milioni già stanziati, arrivando così a destinare ben 93 milioni di euro agli investimenti per l’agricoltura nel Lazio. Altri 1,7 milioni di euro sono a disposizione dei giovani pescatori e delle infrastrutture per la pesca con i fondi FEAMP e abbiamo destinato ulteriori risorse al settore vitivinicolo e all’apicoltura con il sistema degli Ocm.


Politiche Agricole

Abbiamo aggiornato l’elenco delle aree potenzialmente interessate dalle pratiche locali tradizionali legate al pascolo; definiti uno schema del Protocollo per gestire l’emergenza cinghiale nel territorio di Roma Capitale e le linee programmatiche per approvare il primo Piano agricolo regionale del Lazio; abbiamo pianificato il contrasto all’emergenza dei danni da fauna selvatica.

 


 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

  • Monumenti naturali

Procederemo a perfezionare il riconoscimento di 9 nuovi Monumenti naturali che andranno ad aggiungersi ai 38 monumenti naturali già presenti nel Lazio.

 

  • Nuovi bandi del Programma di Sviluppo Rurale – PSR 2014-2020

Lanceremo bandi europei per oltre 75 milioni di euro rivolti all’informazione e alla formazione professionale, ai servizi di consulenza in agricoltura, agli investimenti nelle aziende, alla viabilità forestale, alle attività non agricole delle aree rurali, allo sviluppo di nuovi prodotti e processi, alla cooperazione tra imprese.

 


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER IL SOCIALE E LE FAMIGLIE

 

Piano sociale regionale

Abbiamo destinato 656 milioni di euro in totale, tra fondi europei, statali e regionali, al nuovo piano sociale. L’obiettivo è razionalizzare, consolidare e migliorare il sistema integrato dei servizi e degli interventi sociali e socio-sanitari.

 

Contrasto alla povertà e all’esclusione sociale

Con 26 milioni di euro abbiamo lanciato un piano di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, in favore di persone in condizione di povertà estrema e senza dimora.

 

Servizi migliori per educazione e istruzione

Abbiamo investito 23,5 milioni di euro per migliorare il sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione nei Comuni del Lazio. Queste risorse rappresentano un contributo aggiuntivo per le spese di gestione degli asili nido e anche per la riduzione delle rette a carico delle famiglie.

 

Gioco d’azzardo patologico

Abbiamo stanziato 10 milioni di euro da destinare alle Asl per prevenzione, cura e riabilitazione delle patologie connesse alla dipendenza dal gioco d’azzardo. Abbiamo anche stabilito il divieto di apertura di nuove sale gioco a meno di 500 metri da aree sensibili come scuole, centri anziani e luoghi di culto.

 

Sostegno alle famiglie con figli affetti da autismo

Con 3 milioni di euro sosteniamo le famiglie con figli minori in età evolutiva prescolare, che soffrono di disturbi dello spettro autistico.

 

Per l’inclusione degli anziani

Abbiamo finanziato con 2,5 milioni di euro, nei centri anziani, diversi progetti come quelli che favoriscono l’incontro tra generazioni, il recupero psico-fisico, la formazione per l’uso di tecnologie informative e l’orientamento su problematiche socio-sanitarie.

 

Comunità solidali

Abbiamo destinato 1,9 milioni di euro alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale, per implementare le reti territoriali del Terzo settore.

 

Percorsi di integrazione per migranti

Abbiamo stanziato 1,2 milioni di euro per garantire, anche dopo il Decreto sicurezza varato dal Governo, la prosecuzione dei percorsi di integrazione avviati dai Comuni e con i progetti SPRAR.

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

  • Bando per le famiglie

Investiremo 40 milioni di euro in 3 anni (15 milioni nel 2019) per voucher rivolti alle famiglie da utilizzare per il pagamento di servizi per l’infanzia (asili nido) e la cura per persone non autosufficienti (assistenza domiciliare – centri diurni).

 

  • SPRAR – Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati 

Con il finanziamento 1,2 milioni di euro ai Comuni del Lazio del sistema SIPROIMI sosterremo la realizzazione di interventi volti all’inclusione sociale dei cittadini stranieri titolari di protezione internazionale e dei beneficiari di permesso di soggiorno per motivi umanitari, con particolare riferimento alle situazioni di vulnerabilità.

 

  • Assunzione assistenti sociali

8 milioni di euro per l’assunzione di circa 400 assistenti sociali nei prossimi 3 anni, da parte dei Comuni del Lazio con il monitoraggio regionale.

 

  • Legge sul Terzo settore

Attraverso un processo di ascolto, disciplineremo gli organismi di rappresentanza degli enti del terzo settore e la loro partecipazione alla vita pubblica, il loro rapporto con la P.A. nelle attività di co-progettazione e co-programmazione) eil sistema dei Registri regionali.

 

  • Piani di zona

35 milioni di euro in favore dei distretti socio sanitari, che comprendono i finanziamenti dei “Piani di zona” e degli interventi socio-assistenziali erogati dai Comuni del Lazio, per il mantenimento dei livelli essenziali delle prestazioni.

 

  • Asili nido

34 milioni per gli asili nido, di cui 11 milioni di risorse regionali e 23 milioni stanziati dal MIUR utilizzabili per: contributi per la gestione in favore dei Comuni, abbattimento delle rette, riqualificazione edifici di proprietà pubblica destinati ai servizi di scuola dell’infanzia e asili nido.

 

  • Interventi per la disabilità

11,8 milioni per azioni in favore della disabilità: interventi per disagiati psichici, case famiglia per disabili gravi, interventi per le persone con disturbi dello spettro autistico, percorsi integrati per i disabili non collaboranti, cofinanziamento vita indipendente, interventi per i soggetti affetti da SLA, servizi per ciechi con il centro S. Alessio.

 

 

  • Fondo Futuro Adozioni

Pubblicheremo l’avviso pubblico per dare contributi alle famiglie che intraprendono la strada dell’adozione internazionale.

 

  • Sostegno agli orfani di vittime di femminicidio

La Regione Lazio proseguirà nell’azione di sostegno agli orfani delle vittime di femminicidio, fino ai 29 anni di età, con un contributo continuativo. Un sostegno per accompagnarli in maniera costante negli studi e nelle scelte future.

 


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER IL DIRITTO ALLA CASA

 

Sostegno alla Casa

Abbiamo varato il più grande piano triennale di edilizia pubblica degli ultimi 30 anni nella città di Roma: oltre 68 milioni di euro per realizzare 708 nuovi alloggi senza consumo di suolo e con autosufficienza energetica.

 

Locali per associazioni, botteghe artigiane e startup

Abbiamo pubblicato i bandi per assegnare 152 locali Ater non residenziali ad associazioni, botteghe artigiane e start-up di giovani, con agevolazioni fino al 60% del canone di locazione, per ridare vitalità alle periferie di Roma, sostenendo il tessuto sociale ed economico della città.

 

Primavalle

Abbiamo reso disponibili 22 nuove unità abitative con un investimento di 2,2 milioni di euro nell’edificio Ater di via Bembo a Primavalle. Per la realizzazione dell’immobile abbiamo adottato soluzioni ad alta efficienza energetica.

 

Corviale

Abbiamo avviato i lavori per riqualificare il quarto piano del complesso Ater Corviale attraverso la realizzazione di 103 nuovi appartamenti, un parco pubblico e laboratori artistici.

 

Tiburtino

Con 5 milioni di euro per il progetto di rigenerazione degli edifici Ater al Tiburtino III, abbiamo previsto nuovi alloggi all’interno della struttura edilizia già esistente, senza nuovo consumo di suolo.

 

Cabina di regia su occupazioni abusive

Abbiamo definito una Cabina di regia, con la Prefettura e il Comune di Roma, per promuovere il trasferimento condiviso delle persone che hanno occupato abusivamente degli edifici. A tutti viene trovata una soluzione alternativa, che tenga conto dei casi di maggiore fragilità sociale.

 

Morosità incolpevole

Abbiamo destinato un fondo di 7,8 milioni di euro per la morosità incolpevole degli inquilini, ripartito fra i Comuni ad alta tensione abitativa e riferito al biennio 2017/2018.

 

 

 

Osservatorio sui Piani di Zona

Abbiamo istituito l’Osservatorio regionale sui Piani di Zona e dell’Ufficio speciale sulle Politiche per l’Abitare.

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Legge edilizia pubblica

Attueremo la riforma della legge 12/1999 sull’edilizia residenziale pubblica per garantire maggiore trasparenza ed equità nella gestione del patrimonio immobiliare Ater.

 

  • Nuovi appartamenti ATER

Consegneremo nuovi appartamenti e realizzeremo aree verdi e parchi gioco nei complessi Ater dei vari Comuni del Lazio.


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA RIGENERAZIONE URBANA

 

Tutela del paesaggio

Abbiamo approvato il Piano territoriale paesistico regionale, che definisce misure di tutela dei beni paesaggistici naturali, storici e architettonici e anche dei valori ambientali del territorio.

 

Valorizzazione dei centri storici

Abbiamo destinato 2,8 milioni di euro per la realizzazione di interventi pubblici con l’obiettivo di tutelare e valorizzare i centri storici dei Comuni.

 

Sostegno ai Comuni colpiti dal sisma

Abbiamo completato la nuova pianificazione urbanistica dei Comuni colpiti dal sisma. Dopo analisi tecniche specifiche, sono state individuate le aree più idonee per procedere alla ricostruzione dei centri abitati e delle diverse frazioni.

 

Sistema informativo territoriale

Abbiamo realizzato la nuova piattaforma web open source opengenio.regione.lazio.it, che riunisce tutte le cartografie e le informazioni sul territorio regionale a disposizione di cittadini, professionisti ed Enti locali.

 

Rigenerazione urbana

Abbiamo istituito l’Ufficio speciale sulla rigenerazione urbana per sostenere i Comuni nell’avvio di progetti per il recupero di aree urbane degradate e inutilizzate.

 

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Piano Territoriale Paesistico

Approveremo il Piano territoriale paesistico in Consiglio regionale: è stato intanto avviato l’esame del provvedimento urbanistico nella commissione competente.

 


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE

 

Nuovo contratto di servizio con Trenitalia

Sono stati stanziati 4 miliardi di euro in 15 anni per acquistare nuovi treni e rinnovare i convogli in servizio. Come Regione Lazio abbiamo partecipato al piano degli investimenti per il periodo 2018-2022 con 173.984.669,51 di euro. Abbiamo bloccato gli aumenti tariffari fino al 2022.

 

Ferrovie Roma-Ostia ed ex concesse

Abbiamo destinato 180 milioni di euro per finanziare i lavori di messa in sicurezza sulla linea Roma-Lido di Ostia, per l’acquisto di nuovi treni e per lavori di manutenzione straordinaria in convenzione con Mit, Rfi e Atac.

Altri 100 milioni di euro sono stati investiti per rinnovare i convogli per le ferrovie regionali Roma-Lido di Ostia e Roma-Civita Castellana-Viterbo.

 

Orte-Civitavecchia

Abbiamo stanziato 117 milioni di euro di risorse regionali per completare la trasversale nord della S.S. 675 Umbro-laziale (lotto Monteromano est-Cinelli).

 

Ponte degli Acquedotti

Con 10 milioni di euro di risorse regionali abbiamo realizzato il collegamento stradale esterno all’abitato di Tivoli-Variante al ponte degli Arci.

 

Strade di Roma Capitale

Abbiamo investito 5 milioni di euro per gli interventi di viabilità sulle strade di Roma Capitale affidati ad Astral.

 

Rete viaria regionale

21,5 milioni di euro per interventi sulla rete viaria per il 2018 da parte di Astral; abbiamo firmato il verbale di consegna per il trasferimento di circa 700 km della rete all’Anas; da marzo 2019, la Regione Lazio gestirà 680 km di strade provinciali.

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Lazio Ciclabile

Assegneremo gli 11 milioni di euro del bando (fondi regionali e statali) per realizzare piste ciclabili sul territorio regionale, erogando i finanziamenti ai Comuni.

 

  • Legge regionale sulla sicurezza stradale

Con la nuova legge, definiremo norme di settore finalizzate a definire il ruolo della Regione in termini di programmazione e coordinamento delle azioni per garantire la diffusione e l’attuazione della cultura della sicurezza stradale.

 

  • A12 – svincolo autostradale sulla Roma-Civitavecchia

Entro fine anno apriremo il cantiere dell’opera, finanziata con fondi statali per 18 milioni di euro.

 

  • Adeguamento della Salaria – I stralcio

Entro l’estate 2019, avvieremo il cantiere, da parte di ANAS, dei lavori del primo stralcio dell’opera relativo al tratto tra Settebagni e Monterotondo. Costo complessivo di 18 milioni di euro, di cui 9,6 milioni di risorse regionali, per interventi di rischio idrogeologico.

 

 

 

 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER I LAVORI PUBBLICI

 

Edilizia scolastica

Abbiamo stanziato 670 milioni di euro, tra risorse statali e regionali, per 354 progetti del nuovo Piano di edilizia scolastica e 359 progetti di adeguamento e miglioramento sismico e di adeguamento alla normativa antincendio.

 

Interventi sulle infrastrutture

Con 1,250 milioni di euro abbiamo consentito l’avvio di interventi nei comuni di Valmontone, Pontinia, Riofreddo, Rieti, Capranica Prenestina, Leonessa e per la provincia di Latina.

 

Tutela delle coste

Abbiamo destinato 30 milioni di euro per il programma generale di difesa e ricostruzione dei litorali del Lazio. 1,4 milioni di euro per il ripascimento e la tutela della costa, in particolare per la posa in opera di un Geotubo sommerso a Fiumicino.

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Adeguamento sismico edifici pubblici

Erogheremo 56 milioni di euro, a valere sui fondi Por-Fesr 2014-2020, a favore degli Enti locali per interventi di adeguamento sismico di edifici pubblici.

 

 

 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LA LEGALITÀ

 

Palestra della legalità a Ostia

Abbiamo inaugurato, a febbraio 2019, la Palestra della legalità all’interno di un immobile confiscato, grazie alla firma del protocollo d’intesa tra Regione, Tribunale di Roma e Ipab Asilo Savoia.

 

Beni sottratti alle mafie

Abbiamo consegnato a tre associazioni altrettanti immobili da destinare a: spazio di coworking a Santa Marinella; casa per padri separati a Fonte Nuova e un centro per donatori di sangue a Marino.

 

Ristrutturare i beni confiscati

Abbiamo stanziato 500.000 euro per bandi destinati a Comuni e associazioni e finalizzati alla ristrutturazione di beni confiscati che possano essere destinati a riutilizzo sociale, grazie a un protocollo di intesa con Libera, Forum Terzo Settore, Confcooperative, Lega delle Cooperative, Agci e Finanza Credito Impresa.

 

Parco pubblico nella villa confiscata ai Casamonica

Abbiamo demolito, in collaborazione con il Genio militare, una villa di 1000 metri quadrati confiscata al clan dei Casamonica alla Romanina. L’abbattimento si è reso necessario perché la villa era completamente abusiva e vandalizzata dopo lo sgombero delle Forze di Polizia. Al posto della villa nascerà un parco pubblico con una biblioteca gestita dal comitato di quartiere.

 

Crescere nella legalità

Grazie a un accordo con il Tribunale di Roma, con la collaborazione dell’Ipab Asilo Savoia e dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio, abbiamo presentato il progetto per garantire l’attività calcistica a 600 bambini e ragazzi della “Polisportiva dilettantistica Montespaccato”, sequestrata al clan Gambacurta.

 

“Summer School Antimafia”

Abbiamo lanciato questa iniziativa per approfondire la tematica delle mafie nel Lazio, rivolta a studenti universitari, operatori dell’antimafia sociale, amministratori pubblici, imprenditori e ordini professionali.

 

“Game Over”

Con il Tribunale di Roma, l’Asilo Savoia e l’Istituzione pubblica di Assistenza e Beneficenza abbiamo siglato un accordo per il programma: “Talento & Tenacia – Crescere nella Legalità”, sulla prevenzione del disturbo da gioco d’azzardo, rivolto ai più giovani.

 

III° Rapporto “Mafie nel Lazio”

Abbiamo pubblicato la nuova edizione di questo strumento fondamentale per avere una visione del fenomeno mafioso nel Lazio e analizzarne le dinamiche, dal punto di vista degli interessi e delle diverse componenti, e dal grado di penetrazione nei territori.

 

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • IV Rapporto Mafie nel Lazio

Come ogni anno, pubblicheremo l’aggiornamento di questo importante volume di analisi.

 

  • II Edizione della Summer School Antimafia

Dato il successo del primo anno, replicheremo l’iniziativa per dare ai partecipanti gli strumenti per affrontare il fenomeno mafioso.

 

  • Parco della Legalità alla Romanina

Proseguiremo i lavori per realizzare il Parco a seguito della demolizione della villa confiscata al clan dei Casamonica.

 

  • Portale sui beni confiscati nel Lazio

Verrà pubblicato un portale per il monitoraggio sul riuso sociale dei beni confiscati e la geolocalizzazione territoriale.

 

  • Bandi

Con 1 milione di euro daremo a Comuni e associazioni la possibilità di ristrutturare beni confiscati e con ulteriori 2,4 milioni di euro sosterremo la lotta all’usura e alle estorsioni.

 

 

 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER GLI INTERVENTI DI PROTEZIONE CIVILE

 

App “AlerTeam”

Rilasciata a dicembre 2018, abbiamo realizzato questa App per le segnalazioni dei volontari della Protezione civile: attualmente in fase di sperimentazione, sarà scaricabile in primavera.

 

Risparmio sulle sedi

Abbiamo trasferito da via Monzambano a via Laurentina la sede del Centro funzionale regionale, con un risparmio sui fitti passivi.

 

Tutela dei minori

Abbiamo pubblicato le linee guida sui criteri per la pianificazione comunale per la tutela dei minori in emergenza.

 

Piano di Emergenza

L’attività di tutoring che abbiamo svolto per i Comuni ha portato ad avere il 94% dei Comuni con un Pec adeguato alle linee guida regionali.

 

Scuola Alta Formazione

Abbiamo istituito, presso l’Istituto Jemolo, la Sezione di Alta formazione di Protezione civile.

 

Aumentato il numero dei mezzi

Abbiamo investito 4,3 milioni di euro per aumentare e potenziare la Colonna mobile regionale.

 

Polo logistico Capena

Abbiamo acquisito da Arsial un immobile, ex cantina sociale Feronia, per farne il polo logistico della Protezione civile del Lazio.

 

Formazione amministratori locali

Abbiamo organizzato una serie di incontri, con Anci e Prefetture del Lazio, per informare e formare gli amministratori locali sugli oneri di attività in materia di protezione civile.

 

 

 


 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

  • Comuni in rete

Lanceremo questo progetto legato a riprogrammazione fondi FESR che prevede di implementare un unico software gestionale delle emergenze in tutti i Comuni del Lazio.

 

  • O.S. REGIONALI

Attiveremo la figura dei D.O.S. (Direttori operazioni di spegnimento) della Regione Lazio (questa funzione è stata sempre svolta dal Corpo forestale prima ed oggi dai VVF).

 

  • Nuovi regolamenti Agenzia

Entro il 30 aprile 2019 verranno inviati al Consiglio i nuovi regolamenti sull’Elenco territoriale delle associazioni di Protezione civile e sulla concessione di contributi.

 

 

12 MESI DI FATTI CONCRETI PER LO SPORT

 

Coni e Regione compagni di sport

Abbiamo realizzato un programma diffuso di progetti di promozione sportiva per lo Sport di cittadinanza e inclusione sociale.

 

Rieti Città dello Sport

Abbiamo realizzato il “Campionato Italiano Cadetti e Festival europeo della velocità giovanile”, nell’ambito del progetto “Rieti Città dello Sport e Capitale europea dell’atletica giovanile per i territori colpiti dal sisma”.

 

Sport per le persone con disabilità

Abbiamo messo in atto un programma di promozione sportiva e di competizioni atletiche rivolte a persone con disabilità, grazie a protocolli di intesa con Special Olympics Italia Onlus e il Comitato italiano paralimpico.

 

Sport per tutti

Abbiamo offerto sostegno agli Enti di promozione sportiva, per realizzare attività sportive a carattere promozionale, amatoriale e dilettantistico, multidisciplinari, per tutte le fasce di età e categorie sociali.

 

Un Mare di Sport

Abbiamo realizzato un programma di attività sportive all’interno del Porto turistico di Ostia.

 

6 Nazioni di Rugby

In collaborazione con la Federazione italiana pallavolo e la Federazione italiana rugby, abbiamo promosso “Lazio, terra di sport” durante i mondiali di pallavolo e il torneo “6 nazioni”.

 

Open Golf Italia

Abbiamo stanziato 1,5 milioni di euro per il torneo di golf “Open d’Italia” per gli anni 2019, 2020, 2021.

 

Riqualificazione impianti

Abbiamo pubblicato due avvisi pubblici – “Sport in movimento” e “Pronti, Sport e via” – per riqualificare più di 250 spazi sportivi all’aperto e palestre delle scuole e per gli impianti sportivi pubblici e privati.

 

 

 

 

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

  • Valorizzazione e sostegno allo sport di base

Pubblicheremo la graduatoria “Sport e/in Movimento” e gli interventi per il miglioramento dell’impiantistica sportiva pubblica e privata per 6,5 milioni di euro.

 

  • Appoggio all’associazionismo sportivo diffuso

Definiremo una nuova governance dello sport con la Consulta dello Sport e Cabina di regia inter-assessorile e lanceremo un sostegno alle progettualità sul territorio attraverso l’avviso pubblico “Sport di inclusione sociale e cittadinanza 2019“.

 

  • Promozione dell’attività sportiva

Saranno siglati protocolli di intesa con Coni, Cip e Ics e provvederemo al miglioramento delle palestre scolastiche e alla dotazione alle scuole di attrezzature sportive attraverso il progetto Scuola di squadra.

 

  • Partecipazione ai principali eventi sportivi regionali, nazionali e internazionali

Saremo presenti, attraverso collaborazioni e partnership, agli Internazionali BNL d’Italia di tennis, al Golden Gala di atletica leggera, al Trofeo Sette Colli di nuoto, agli Open d’Italia di golf, alla Coppa del mondo di canottaggio, alla Coppa del Mondo di canoa polo, ai Campionati Europei di atletica leggera under 18.


 

12 MESI DI FATTI CONCRETI CON I FONDI EUROPEI

 

Programmazione e attuazione dei Programmi cofinanziati con i Fondi strutturali di investimento europei (SIE)

Al 31 dicembre 2018 abbiamo pienamente raggiunto i target di spesa fissati dalla “regola n+3” per i tre programmi regionali.

 

POR FESR 2014/2020

A fronte di una programmazione totale di 969.065.194 euro, le risorse destinate sono state di 866.861.151,51 euro, pari all’89%, con un importo impegnato di 428.043.475 pari al 44%.

 

POR FSE 2014/2020

A fronte di una programmazione totale di 902.534.714 euro, le risorse destinate sono state di 688.122.938,66 euro, pari all’76%, con un importo impegnato di 427.838.443,91 pari al 47%.

 

PSR FEASR 2014/2020

A fronte di una programmazione totale di 822.298.237,47 euro, le risorse destinate sono state di 6554.546.528 euro, pari all’67%, con un importo impegnato di 535.430.177,30 pari al 65%.

LE AZIONI DEI PROSSIMI 12 MESI

 

Nel 2019 la programmazione dei Fondi SIE 2014/2020 registrerà un’ulteriore accelerazione:

  • le risorse destinate (ovvero stanziate con bandi/avvisi e/o altre procedure di selezione avviate) raggiungeranno i 2,3 miliardi di euro, incrementando del 10% il valore registrato nel 2018 e approssimandosi alla completa finalizzazione della dotazione finanziaria complessiva dei Programmi (2,7 miliardi di euro)
  • gli impegni giuridicamente vincolanti (ovvero le risorse effettivamente assegnate ai beneficiari) cresceranno del 14% rispetto al 2018 assestandosi a quasi 1,6 miliardi di euro
  • i pagamenti ai beneficiari e la spesa certificata alla Commissione europea avranno degli incrementi particolarmente sostenuti rispetto al 2018 (+72% e +62%, rispettivamente), segno del progressivo impatto sui territori delle azioni e degli investimenti sostenuti dalla programmazione europea.

 

L’avanzamento dell’attuazione nel 2019 coinvolgerà tutti e tre i programmi regionali:

  • per il POR FESR 2014/2020 si prevede:
  1. a) che vi sarà un utilizzo delle risorse programmate, ai fini della realizzazione degli obiettivi della Strategia Europa 2020, pari al 96% (risorse destinate);
  2. b) che gli impegni a favore dei beneficiari raggiungeranno circa la metà della dotazione del Programma (48%)
  3. c) che i pagamenti e la spesa certificata alla Commissione europea registreranno un forte incremento, raggiungendo percentuali rispettivamente pari al 30% e al 24% (erano pari al 15% alla fine del 2018)
  • per il POR FSE 2014/2020 si prevede:
  1. a) che vi sarà un ulteriore incremento delle risorse destinate alla crescita economica e sociale del territorio regionale (dal 76% del 2018 all’81% del 2019);
  2. b) che gli impegni supereranno complessivamente il 50% delle risorse programmate
  3. c) un incremento sia nei pagamenti (dal 21% al 34% della dotazione finanziaria del programma) che nella certificazione della spesa (dal 14% al 23%)
  • per il PSR FEASR 2014/2020, destinato a finanziare interventi nel settore agricolo, forestale e rurale, si registreranno
  1. a) una destinazione complessiva delle risorse pari all’80% del programma
  2. b) un avanzamento degli impegni fino al 78% della dotazione finanziaria complessiva
  3. c) il raggiungimento delle quote più elevate (rispetto ai POR FESR e FSE) sia nei pagamenti che nella spesa certificata, con percentuali pari al 40% delle risorse assegnate.

 

 


 

SISMA 2016

 

Dopo il tragico evento sismico del 24 agosto 2016, la Regione Lazio ha messo al primo posto l’obiettivo di ridare una speranza ai cittadini colpiti dal sisma. Agli interventi della fase emergenziale con l’assistenza alla popolazione, abbiamo fatto seguire le attività propedeutiche alla ricostruzione e alla rinascita del territorio.

 

Anche nel primo anno di questa nuova consiliatura, accanto alla ricostruzione, abbiamo lavorato per il rilancio delle attività economiche e della vita culturale di questi luoghi. Senza un tessuto economico vivo e senza il ritorno delle tradizioni culturali e storiche, non è immaginabile un futuro nelle zone del sisma.

 

Per questa ragione nel 2018 abbiamo portato avanti azioni e investimenti economici nell’area del cratere con alcune misure specifiche per le imprese, per l’occupazione e per il sostegno alla realizzazione di eventi e di promozione del territorio.

Nell’ambito delle attività previste nel 2019 stiamo portando a termine il piano di rimozione delle macerie con oltre 900.000 tonnellate già rimosse e stiamo consegnando le aree ai Comuni per la successiva pianificazione urbanistica. Sono oltre 50 le opere pubbliche tra edilizia scolastica, interventi su dissesti, opere di urbanizzazione, beni ecclesiastici e beni culturali che sono in fase di progettazione avanzata e oltre 350 le iniziative culturali e turistiche che stiamo sostenendo e promuovendo.

Le attività di ricostruzione e rilancio dell’area colpita dal sisma sono parte integrante del Patto per lo sviluppo: tutte le informazioni sulle azioni previste dal Patto e gli aggiornamenti sulle fasi della ricostruzione sono disponibili sul portale: www.ricostruzionelazio.it

Return to top of page