Skip links

Buschini rompe gli indugi su Ceccano

Buschini rompe gli indugi su Ceccano

On. Buschini, la sua azione a Ceccano ha alzato i toni della polemica.

Mi permetto di iniziare con una battuta: non mi sembra che in passato polemiche nel circolo non siano mai esistite. Le comprendo. Una città a lungo governata dal centrosinistra, oggi in mano alla destra, suscita una reazione negli animi. Vorrei però fosse chiaro che ho accettato questo incarico per dare una mano. Per me che vengo da una ‘vecchia scuola’ è del tutto normale che dirigenti provinciali vengano inviati a seguire circoli in difficoltà. Ripeto: sono a Ceccano per sostenere una ripartenza. Nessuno la prenda per lesa maestà.

Quando avrà inizio il tesseramento?

L’Ufficio Adesione provinciale ha autorizzato il sottoscritto a seguire in prima persona il tesseramento. Si svolgerà secondo la più stretta osservanza del regolamento: chi vorrà iscriversi potrà venire in sezione e ritirare la tessera. Nella massima trasparenza, renderò pubblico il numero di iscritti per ogni sera di tesseramento. Ho già convocato, per mercoledì 11 novembre alle 21.30, una riunione per decidere insieme il calendario dei giorni per il tesseramento che andrà dal prossimo lunedì sino al 31 dicembre. Tutti avranno la possibilità di organizzarsi per aderire.

Qual è la sua idea in merito al congresso?

Ci saranno due livelli di congresso. Quello provinciale si terrà il 14 febbraio 2016 e voteranno gli iscritti 2014 che rinnovano nel 2015. Poi un secondo momento, credo nel mese di marzo, quando convocherò il congresso cittadino che non dovrà rappresentare una ‘conta’, ma una grande occasione di rilancio e rinnovamento del Pd. Dovranno essere coinvolte tante persone nuove che, spero, aderiranno al nostro percorso ed avranno possibilità di entrare a pieno titolo.

Come risponde a chi la accusa di escludere la vecchia guardia del Pd di Ceccano?

Io non escludo nessuno. Non è mia volontà e non rientra nelle mie funzioni. D’ora in poi le riunioni saranno convocate anche in rete oltre che per sms come avviene ora. Ciò non vuol dire che non si debba affrontare il tema del rinnovamento che io ritengo sia utile e necessario. Mi permetto solo di dire che se si avvicinano dei giovani, questa è una ricchezza e non il problema.

 

Return to top of page